Login con

Salute benessere

28 Marzo 2024

L’ipertensione accelera il declino cognitivo

Un nuovo studio, pubblicato su Hypertension, mostra che l’ipertensione accelera in modo significativo l’invecchiamento della sostanza bianca del cervello, con implicazioni negative per la salute cognitiva

di Paolo Levantino - Farmacista clinico


L’ipertensione accelera il declino cognitivo

Uno studio recente, condotto dal Centre for Healthy Brain Aging (CHeBA) di Sydney, ha rivelato che l'ipertensione accelera il declino cognitivo e che il controllo della pressione sanguigna potrebbe essere cruciale nel proteggere la salute del cervello e mitigare i rischi.

La materia grigia e quella bianca del cervello svolgono ruoli vitali nel funzionamento cognitivo, con la materia bianca che fornisce una rete di comunicazione essenziale tra le diverse aree della materia grigia. Poiché la materia grigia ha un numero maggiore di piccoli vasi sanguigni e quindi un maggiore apporto di sangue rispetto alla sostanza bianca, i ricercatori hanno verificato se la materia bianca fosse più suscettibile ai danni causati dalla riduzione del flusso sanguigno causata dall'ipertensione.

Effetti dell’ipertensione sulla salute cerebrale
Per la loro ricerca, gli autori dello studio hanno esaminato le scansioni cerebrali di quasi 40.000 persone con diversi livelli di pressione sanguigna.  I risultati hanno rivelato che, sia la materia grigia che quella bianca mostrano segni di invecchiamento con l’aumento della pressione sanguigna, ma la materia bianca mostra segni di invecchiamento più rapidi.

Ciò suggerisce che è più probabile che si verifichino problemi di memoria e di pensiero a causa dell’impatto dell’ipertensione sulla sostanza bianca, piuttosto che sulla materia grigia.

L'analisi ha inoltre mostrato che l'associazione tra ipertensione e l’accelerazione dell'invecchiamento cerebrale era moderata dall'età cronologica, mostrando correlazioni più forti nella mezza età ma associazioni più deboli in età avanzata.

Implicazioni per la pratica farmaceutica
Gli esperti sottolineano l’importanza del controllo efficace della pressione sanguigna come strategia chiave per proteggere la salute cognitiva delle persone con ipertensione. In particolare, suggeriscono che gli sforzi futuri dovrebbero concentrarsi sul monitoraggio e sulla gestione della salute della sostanza bianca del cervello nelle persone con pressione alta.
Questo implica un ruolo cruciale per i farmacisti nell’educazione dei pazienti sull’importanza del monitoraggio regolare della pressione sanguigna e nell’aderire alle terapie antipertensive prescritte.


Fonte: https://www.ahajournals.org/doi/10.1161/HYPERTENSIONAHA.123.22176 


TAG: DECLINO COGNITIVO, SALUTE, RICERCA, BENESSERE, IPERTENSIONE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/04/2024

Nasce l’Executive Master in “Clinical pharmacy - management dei disturbi minori e della farmacia dei servizi” un percorso promosso da Milano School of management dell’università statale di...

A cura di Redazione Farmacista33

15/04/2024

L’Assemblea delle Società Titolari di Farmacia nella sua prima riunione ha eletto un componente del Consiglio di Presidenza di Federfarma, e i componenti dell’Assemblea Nazionale di Federfarma....

A cura di Redazione Farmacista33

13/04/2024

Sono stati introdotti alcuni aggiornamenti sui criteri per inserire informazioni essenziali in etichetta di confezioni di farmaci veterinari di piccole dimensioni e sul termine di validità della...

A cura di Francesca Giani

12/04/2024

Nel mese di marzo il ministero della Salute ha aggiornato le tabelle delle sostanze stupefacenti e psicotrope con 4 diversi decreti: ecco le novità inserite

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Alleviare i sintomi della bocca secca

Alleviare i sintomi della bocca secca

A cura di TePe

Il mercato M&A nel 2023 ha registrato un calo a livello mondiale, ma in Italia il mercato chiude in crescita dell'8%. Tra le principali acquisizioni segnalate dal PwC Global & Italian M&A...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top