Login con

farmacie

12 Giugno 2024

Liberalizzazioni, sigle parafarmacie: cambiamento radicale su professione e nuove aperture funzionale a farmacia dei servizi

Le associazioni di parafarmacie e il Movimento Nazionale Liberi Farmacisti tornano sul tema delle liberalizzazioni del settore per dare maggiore forza alla farmacia dei servizi e offrire maggiori opportunità di carriera per i giovani farmacisti

di Redazione Farmacista33


Liberalizzazioni, sigle parafarmacie: cambiamento radicale su professione e nuove aperture funzionale a farmacia dei servizi

Affinché la nuova farmacia dei servizi possa funzionare ed essere efficiente e capillare, è necessario liberalizzare il settore, favorendo l'apertura di nuove sedi e offrendo anche maggiori opportunità di carriera per i giovani, che attualmente, non ritengono più attrattiva la professione e non s’iscrivono alle Facoltà di Farmacia. Questo il punto di vista espresso in un comunicato congiunto, delle associazioni di parafarmacie (Confederazione Unitaria Libere Parafarmacie Italiane - Federazione Farmacisti e Disabilità Onlus - Unione Nazionale Farmacisti Titolari di sola Parafarmacia) e del Movimento Nazionale Liberi Farmacisti.

Liberalizzare il settore e aprire nuove farmacie
Le associazioni esprimono un parere positivo sulla "farmacia dei servizi", ritenendo che, “una volta radicata capillarmente sul territorio, essa possa fornire un valido supporto alla cittadinanza per eseguire esami e prenotazioni per via telematica”.

Ma perché possa funzionare “è necessario un radicale cambiamento nel settore, poiché i farmacisti stessi dovranno erogare e gestire questi nuovi servizi”. E il primo passaggio è “innanzitutto liberalizzare la professione di farmacista”.

Per le associazioni, il sistema ereditario di titolarità “non può garantire una gestione meritocratica adeguata ad affrontare le nuove sfide poste dalla farmacia dei servizi”. Inoltre, sostengono che a “oggi mancano migliaia di sedi farmaceutiche sul territorio, non assegnate nell’ultimo concorso del 2012” e che “solo una piccola percentuale delle farmacie esegue i servizi richiesti, e la carenza cronica di personale impedisce a molte di fornire tali servizi”.
“Per creare una farmacia dei servizi efficiente e capillare, è necessario liberalizzare il settore, favorendo l'apertura di nuove sedi” e il modello evocato dalle associazioni è quello tedesco, in cui “le farmacie, gestite da farmacisti, fatturano il triplo rispetto a quelle italiane, assumono il doppio dei farmacisti e offrono stipendi tre volte maggiori (fonte: Mediobanca 2022)”.

Opportunità per farmacisti giovani e competenti
Quattro i vantaggi della liberalizzazione indicati dalle associazioni a cominciare dalla capillarità dei servizi. Inoltre, “permetterebbe ai farmacisti più competenti di emergere, migliorando la qualità complessiva dei servizi offerti e riducendo i costi per la popolazione”. Ci sarebbero “opportunità per i giovani: la liberalizzazione delle aperture comporterebbe maggiori opportunità di carriera per i giovani, che attualmente, non ritengono più attrattiva la professione e non s’iscrivono alle Facoltà di Farmacia”. Infine, “liberalizzare il settore stimolerebbe l'innovazione e la crescita, rendendo il sistema farmaceutico più dinamico e competitivo”. Anche l’Università “dovrà adeguare la propria proposta formativa modificando i programmi senza però snaturare la formazione di base”. Inoltre, “sarebbe opportuno dare almeno la possibilità ai farmacisti titolari di parafarmacia, già radicati sul territorio e collegati telematicamente al sistema sanitario nazionale, di diventare fornitori di questi servizi in maniera privata e a costo zero per lo Stato, allargando la base dell’offerta”.

TAG: FARMACIA DEI SERVIZI, MOVIMENTO NAZIONALE LIBERI FARMACISTI (MNLF), CONFEDERAZIONE UNITARIA LIBERE PARAFARMACIE ITALIANE (CULPI), UNIONE NAZIONALE FARMACISTI TITOLARI DI SOLA PARAFARMACIA (UNAFTISP), FEDERFARDIS (FEDERAZIONE FARMACISTI E DISABILITà ONLUS), LIBERALIZZAZIONE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/07/2024

La ricerca di Transcrime, presentata all’inizio di luglio, offre spunti di riflessione su come i siti illegali usando strategie evolute possano aggirare le attuali conoscenze ingannare gli utenti

A cura di Francesca Giani

17/07/2024

Oggi alle ore 14.30 verrà presentata l'XI edizione di FarmacistaPiù il congresso dei farmacisti italiani promosso da Federfarma, Fondazione Francesco Cannavò, UTIFAR, con il patrocinio della...

A cura di Redazione Farmacista33

17/07/2024

Nella città di Milano si registra un aumento dei casi di sindromi simil-influenzali che si possono ricondurre al Covid ma senza un tampone “diventa molto difficile fare la diagnosi...

A cura di Redazione Farmacista33

17/07/2024

Un’indagine sui sintomi riferiti nel periodo 2018-2019 e 2020-2021, dai genitori di bambini con asma evidenzia che la vaccinazione contro il Covid-19 è associata a una riduzione del tasso di...

A cura di Sabina Mastrangelo

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

La beauty routine con BIOPROTOCOL Sistema Capelli

La beauty routine con BIOPROTOCOL Sistema Capelli

A cura di Viatris

L’incidenza cumulativa del Long Covid nel primo anno dopo aver contratto l’infezione da SARS-CoV-2 è diminuita nel corso della pandemia, ha colpito meno nella fase Omicron rispetto a quelle...

A cura di Sabina Mastrangelo

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top