Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

DRG per ora senza alternative


Secondo il direttore generale Sanità della Regione Lombardia, Carlo Lucchina, per ora la logica del pagamento a prestazione (DRG) non può esseresoppiantata, anche perch� non ci sono proposte migliori. "Si parla tanto di DRG, ma qual è l''alternativa?", si è chiesto in un convegno organizzato dalla Uil per fare il punto sullo stato della sanità lombarda dopo il caso Santa Rita.  Unica certezza, ribadisce, all''indomani delle ultime inchieste sui presunti rimborsi gonfiati da cliniche lombarde, è che non può essere messo sotto accusa il sistema dei controlli. "In Lombardia - spiega - da tempo i controlli sono mirati, vista la mole di dati a nostra disposizione, e non casuali", come invece previsto dalle normative nazionali. La Regione, assicura Lucchina, fa del suo meglio, anche se "è impossibile controllare 170 milioni di prestazioni". "L''obiettivo è migliorare il sistema - ha sottolineato - L''esperienza lombarda che è più avanzata ha posto un problema di coerenza e valutazione clinica che interessa tutti, pubblici e privati. Noi da anni cerchiamo più omogeneità". Parità di condizioni fra pubblico e privato, a cominciare dall''IRAP che viene pagata "dalle aziende pubbliche all''8,25%. Mentre il privato paga la metà", osserva. Altra questione è quella delle prestazioni sanitarie minime garantite dal servizio pubblico, ma non sempre da quello privato in quanto meno remunerative. A sottolinearlo è il segretario generale Uil Milano e Lombardia, Walter Galbusera: "Si tratta di rendere compatibile la crescita dell''attività privata con un servizio pubblico che gode di condizioni di pari livello e che non è costretto a servizi che costano molto di più, mentre il privato si limita a fare le prestazioni e i servizi più remunerati". Le regole vanno riaggiornate, ribadisce Lucchina, ma non è così facile: "La Lombardia deve attenersi alle norme nazionali e negli ultimi tre anni i provvedimenti sono stati dettati soprattutto dai buchi di Lazio e Campania".     

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Lo smalto dei denti gioca un ruolo vitale

Lo smalto dei denti gioca un ruolo vitale

A cura di Gsk

Un nuovo studio pubblicato su Scientific Reports rileva che un piccolo gruppo di microrganismi potrebbe influenzare la motilità degli spermatozoi.

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top