Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Professioni da tutelare in Europa


Alcuni membri del Parlamento europeo hanno presentato una dichiarazione scritta in cui sottolineano l''importanza delle libere professioni, tra cui il farmacista, nell''Unione europea e avvertono circa i potenziali rischi derivanti da una deregolamentare del settore farmacia. Artefici di questa iniziativa sono stati la tedesca Angelika Niebler e la francese Fran�oise Grosset�te, gli italiani Stefano Zappalà e Patrizia Toia, e la spagnola Cristina Guti�rrez-Cortines.
Una delle principali richieste è quella di difendere i farmacisti, in quanto rappresentano un settore chiave dell''economia europea, fondamentali professionisti del settore sanitario, che "forniscono spesso servizi pubblici in campi fondamentali di interesse generale, anche nelle zone rurali e economicamente meno attraenti". Quanto al rifiuto di una deregolamentazione delle farmacie, sostengono che "una prematura liberalizzazione dei servizi professionali potrebbe portare a un decadimento della qualità e al venir meno della completa copertura della fornitura, ad esempio nel caso della medicina ". Chiedono, inoltre, maggiore rispetto per "la struttura di autogoverno delle libere professioni", così come per il loro “potenziale contributo nell’attuazione della strategia di Lisbona”. Questa dichiarazione circa l''importanza delle professioni per l''Europa pone inoltre l''accento sulla “responsabilità individuale e la fornitura di servizi da parte di individui” che vanno viste come un''espressione fondamentale della sussidiarietà”.  La dichiarazione attualmente in corso esorta specificatamente la Commissione affinchè "rispetti il valore aggiunto delle professioni per la società europea" e "garantisca che tali professioni non siano valutate unicamente con i criteri dell’economia del mercato” ". Di conseguenza, i firmatari chiedono alla stessa Commissione di “considerare pratiche più democratiche nell''intraprendere ulteriori riforme, e procedere congiuntamente con il Parlamento europeo e con il Consiglio, anzich� avviare procedure di infrazione”.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Potenziare le Farmacie di Prossimità - SempliFarma

Potenziare le Farmacie di Prossimità - SempliFarma

A cura di Remedio

Trend strutturali storici che ormai sono fuori dal tempo, ha detto il presidente di Farmindustria a margine del roadshow in corso a Torre Annunziata presso il Polo produttivo di Novartis Farma ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top