Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Corrette le restrizioni sugli psicofarmaci in pediatria


Vanno difese e non attaccate le Regioni che hanno approvato leggi contro la "disinvolta somministrazione di psicofarmaci ai bambini", introducendo indicazioni per tutelare meglio i piccoli attraverso l''obbligo di consenso informato ai genitori. Ed è infondato il ricorso presentato dal Governo contro le due ''prudenti'' iniziative legislative messe in campo di recente da Piemonte e Trentino. C''è questo ragionamento alla base dell''interrogazione urgente al ministro per il Rapporti con il Parlamento, Raffaele Fitto, che sarà annunciata oggi da 21 senatori della PDL, coordinati dal senatore Valerio Carrara (PDL), nell''Aula di Palazzo Madama. Il Governo ha fatto ricorso alla Corte Costituzionale ritenendo che le Regioni non abbiano diritto di legiferare in questo campo, introducendo l''obbligo di consenso informato per la somministrazione di psicofarmaci. "Il Governo - spiega Carrara in una nota diffusa da ''Giù le mani dai bambini'', consorzio italiano di farmacovigilanza pediatrica - ha promosso un ricorso sulla base di informazioni non genuine. Contestano che le Regioni non possono stabilire l''obbligo del consenso informato da far firmare ai genitori prima di somministrare psicofarmaci ai bambini, perch�, secondo il ricorso, tale obbligo non è previsto sul piano nazionale e si creerebbe una difformità. Peccato che l''obbligo di consenso informato esista eccome in Italia, da oltre un anno, quindi il ricorso perde totalmente di significato" Per Carrara "Le Regioni devono poter deliberare: sia perch� tecnicamente le leggi sono corrette, e sia perch� è un sacrosanto diritto dei genitori scegliere le terapie più opportune per i propri figli ed essere completamenti informati dal medico dei benefici ma soprattutto dei rischi di queste discusse ''terapie''. Anzi, non solo lodiamo queste prime Regioni coraggiose, ma invitiamo anche le altre a seguirne l''esempio".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Idrata e rinfresca l’occhio

Idrata e rinfresca l’occhio


DruGhost, database nazionale ed europeo delle indisponibilità, nato dalla collaborazione tra Sifo e Aifa riesce ad anticipare le carenze del farmaco. I primi...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top