Login con

Politica e Sanità

27 Gennaio 2015

Ema sospende generici approvati in India. Caute Aifa e AssoGenerici


Il comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha raccomandato la sospensione della vendita di circa una cinquantina di farmaci generici in quanto le loro approvazioni si sarebbero basate su sperimentazioni cliniche condotte con modalità irregolari da un'organizzazione di ricerca a contratto (Cro) con sede a Hyderabad (India). I farmaci elencati (tra i quali candesartan, escitalopram, donepezil, esomeprazolo, metformina) sono commercializzati in più nazioni dell'Unione europea (Ue) in varie dosi. Francia, Germania, Belgio e Lussemburgo hanno già provveduto a sospendere le vendite di 25 farmaci ma l'Ema, in attesa di nuovi dati, lascia alle singole Autorità regolatorie nazionali la decisione sull'eventuale adozione di provvedimenti sospensivi. In via cautelativa la Commissione tecnico-scientifica dell'Aifa ha deciso di avviare le procedure di sospensione dei farmaci indicati dall'Ema in commercio nel nostro Paese, pur sottolineando che in Italia non esistono rischi di effetti dannosi o di mancanza di efficacia dei medicinali interessati, i quali riguardano peraltro una fetta marginale di mercato. «La misura suggerita dal Comitato dell'Ema è improntata doverosamente alla massima cautela ma non vi sono elementi che suggeriscano la presenza di pericoli per i pazienti» conferma Enrique Häusermann, presidente di AssoGenerici. «Nel caso dell'Italia» aggiunge «i prodotti interessati riguardano 9 principi attivi per un totale di una ventina di medicinali, alcuni dei quali non sono attualmente neanche in commercio». La Fda, in merito, non ha finora preso alcun provvedimento. L'ispezione dell'Agenzia francese del farmaco (Ansm) aveva rilevato nella Cro indiana - alla quale si erano affidati vari produttori europei ed extraeuropei di farmaci equivalenti - «manipolazioni di dati di elettrocardiogrammi nello svolgimento di alcuni studi di farmaci generici» per almeno 5 anni, inducendo l'Ema a mettere in dubbio l'integrità della metodologia degli studi e l'affidabilità dei dati generati. La società accusata ribatte che la reazione dell'Ema è sproporzionata: gli Ecg non sono indispensabili una volta dimostrata la bioequivalenza e i rilievi mossi non si possono estendere ad aspetti bioanalitici, farmacocinetici e statistici delle ricerche. (A.Z.)

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

La prevenzione quotidiana si fa in quattro- Armolipid

La prevenzione quotidiana si fa in quattro- Armolipid

A cura di Mylan

WBA ha ridotto per la terza volta la partecipazione azionaria nel distributore farmaceutico Cencora. Inoltre ha annunciato variazioni significative nella sua...

A cura di Cristoforo Zervos

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top