Login con

Politica e Sanità

16 Aprile 2015

Ddl concorrenza approda alla Camera, Governo pronto a riaprire il dossier


Ora è ufficiale: il Ddl sulla concorrenza è stato assegnato in sede referente alle commissioni riunite Finanze e Attività produttive della Camera. L'iter si preannuncia piuttosto macchinoso visto che è previsto il parere di Affari costituzionali, Giustizia, Bilancio, Cultura, Territorio e Lavori pubblici, Lavoro, Affari sociali, Politiche Ue. Il testo varato il 20 febbraio scorso, come noto, cancella il vincolo delle quattro licenze alla titolarità delle farmacie e apre anche le farmacie a soci di capitale come disposto per gli studi legali. Non solo: i soci delle società titolari di farmacia non dovranno più essere necessariamente dei farmacisti (viene abrogato il secondo periodo del comma 2 dell'art. 7 della legge 362/91), ma la direzione dovrà essere attribuita a un farmacista in possesso dell'idoneità. Viene inoltre cancellato anche il limite delle 4 licenze in capo a un identico soggetto nel settore delle farmacie (con l'abrogazione del comma 4-bis), «in modo da consentire economie di scala tali da condurre all'abbassamento dei costi e consentire l'ingresso di soci di capitali alla titolarità dell'esercizio della farmacia». Un testo che ha fatto molto discutere la categoria e rispetto al quale non sembra del tutto scampato il pericolo dell'uscita della fascia C dalla farmacia. A riaprire lo scenario le recenti parole del ministro Guidi che ha sottolineato come «il Parlamento possa migliorare il testo» e ha ribadito la sua convinzione «che un farmacista possa erogare lo stesso servizio a tutela della salute sia in un punto della Gdo sia in una farmacia». A rafforzare l'ipotesi un contributo dell'Istituto Bruno Leoni che ribadisce come «il tema della fascia C resta sul tavolo e, alla luce anche degli inevitabili riequilibri politici tra le forze di maggioranza dopo le Regionali, potrebbe rientrare dalla finestra nel corso dell'iter in Parlamento».  Dichiarazioni dal peso specifico notevole se si pensa che Carlo Stagnaro, direttore ricerche dell'Istituto e da qualche giorno il nuovo capo della segreteria tecnica del ministro dello Sviluppo ecomomico.

Marco Malagutti

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

I Financier alle mandorle Céréal

I Financier alle mandorle Céréal


Una nuova revisione sistematica di studi clinici randomizzati evidenzia l'importanza dell'esercizio fisico come componente potenzialmente cruciale nel trattamento della depressione

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top