Login con

Politica e Sanità

02 Ottobre 2015

Supply chain farmaceutica, Racca: in Italia sistema rigoroso ed efficiente


La supply chain farmaceutica italiana è un sistema di eccellenza caratterizzato da assoluto rigore tecnico e gestionale. Il dato è emerso nel corso del workshop "Non solo cibo: criticità nel trasporto dei farmaci", svoltosi a Milano nell'ambito di truckEmotion & vanEmotion, manifestazione dedicata al mondo dei veicoli industriali e commerciali da trasporto e da lavoro. «Allo stato attuale nel nostro Paese ci sono oltre 18mila farmacie alle quali, a breve, se ne aggiungeranno altre 3mila per una maggiore copertura territoriale e una maggiore vicinanza al consumatore finale» ha dichiarato il presidente di Federfarma Annarosa Racca, presente all'evento. Racca ha sottolineato anche l'assoluto rigore tecnico e gestionale che sta dietro la gestione del farmaco e della sua temperatura di trasporto e di condizionamento. «Il miglioramento continuo ha richiesto un'intensa evoluzione informatica che ha reso le farmacie totalmente integrate fra di loro e realmente collegate in rete. In questo modo» ha aggiunto il presidente di Federfarma «si è ridotto il livello di scorta in negozio perché le farmacie possono emettere gli ordini di fornitura di farmaci in qualsiasi momento al magazzino del distributore e le consegne avvengono quasi in tempo reale, anche quattro volte al giorno, al punto che il tempo che intercorre tra l'ordine e la consegna può scendere anche a sole due ore e mezzo di attesa». Il workshop è stata anche l'occasione per sottolineare elementi di criticità presenti nel sistema, dal tasso di saturazione dei carichi che raramente supera il 60%, alla maggiore frequenza dei viaggi di consegna fino al maggiore numero di personale in movimento. Tra le criticità, infine, è emersa anche la necessità di un'opportuna regolamentazione del trasporto di farmaci da banco acquistati on line sui siti delle farmacie autorizzate, le cui consegne all'utente finale avvengono attraverso i corrieri generalisti, nuovi attori meno specializzati, e per il cui trasporto non è richiesto l'uso di furgoni attrezzati o refrigerati.

Marco Malagutti

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Combattere e prevenire i primi malanni di stagione dei più piccoli

Combattere e prevenire i primi malanni di stagione dei più piccoli


L’azienda biofarmaceutica Ipsen a seguito dell’acquisizione di Albireo entra nell’area malattie rare con trattamento per colestasi intraepatica familiare progressiva

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top