Login con

Politica e Sanità

03 Ottobre 2015

Doping, Commissione di vigilanza: in aumento le preparazioni galeniche


Nel 2014 si è registrato un aumento delle preparazioni galeniche allestite con principi attivi inseriti in una lista di farmaci e sostanze il cui uso è considerato doping. Lo si apprende dalla Relazione al Parlamento sull'attività svolta dalla Commissione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attività sportive che ha elaborato i dati acquisti da parte delle farmacie che allestiscono preparazioni estemporanee e confrontate con gli anni precedenti. In particolare, i dati hanno confermato anche per il 2014 che le sostanze maggiormente prescritte sono «appartenenti alla classe dei diuretici ed agenti mascheranti (S5), a quella degli agenti anabolizzanti (S1) ed alla classe degli stimolanti (S6)». Da sole rappresentano circa il 73% del totale delle dichiarazioni rilasciate dai farmacisti e «tra questi principi attivi, i più utilizzati nel periodo 2007-2014 sono stati il deidroepiandrosterone ed il testosterone (agenti anabolizzanti)». La Commissione ha rilevato che, a causa soprattutto di modifiche relative alle normative, alcune sostanze hanno subito «importanti oscillazioni nel numero delle preparazioni galeniche dichiarate dai farmacisti». E cita in primis il caso della fendimetrazina: inserita nella Tabella I delle sostanze stupefacenti o psicotrope, è passata da principio attivo maggiormente dichiarato negli anni 2007-2011, a un crollo nelle prescrizioni nel 2012 fino a scomparire del tutto dai preparati galenici in farmacia. Effetto contrario sulla pseudoefedrina: fino al 2013 non raggiungeva la rappresentatività dell'1% nelle dichiaraizoni rilasciate dai farmacisti e dal 2013 è diventata uno tra i principali prodotti galenici preparati dalle farmacie e nel 2014 rappresenta il secondo principio attivo maggiormente dichiarato (716 dichiarazioni) dopo il deidroepiandrosterone (790 dichiarazioni). Commissione ricorda nel documento «che fendimetrazina e pseudoefedrina appartengono alla medesima classe di sostanze vietate per doping (stimolanti, classe doping S6)». Le regioni con il maggior numero di prescrizioni si confermano essere il Lazio, la Lombardia e la Toscana. Le attività di controllo antidoping della Commissione eseguite durante alcune manifestazioni sportive, su 1427 atleti, hanno riscontrato positività al doping nel 4,1% (58) degli atleti con una maggior prevalenza tra gli uomini (5,1%) rispetto alle donne (1,8%). Tra gli atleti risultati positivi, l'82,8% ha dichiarato l'assunzione di una o più sostanze non vietate per doping rispetto al 17,2% che ha dichiarato di non aver assunto alcuna sostanza. «La categoria di farmaci più usati e dichiarati sono i Farmaci antinfiammatori non steroidei con una percentuale del 40% dei casi, fra i prodotti salutistici risultano gli integratori (62,0% dei casi)». Tale assunzione, scrive la Commissione, risulta raramente giustificata da valide motivazioni e indicazioni terapeutiche». E sottolinea: «Esiste in ogni caso il rischio di comparsa di reazioni avverse, soprattutto quando tali sostanze vengono assunte con modalità e dosaggi diversi da quelli terapeutici o consigliati».

Simona Zazzetta

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Contro stanchezza e spossatezza d’autunno

Contro stanchezza e spossatezza d’autunno

A cura di Uragme

L'Enpaf stanzia 255 mila euro per l’anno 2024 , destinati al finanziamento di 141 borse di studio per figli dei farmacisti. Domande da presentare entro il 15 maggio

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top