Login con

Politica e Sanità

22 Marzo 2016

Cefalee in farmacia di comunità, al via un progetto per intercettare casi non diagnosticati


Individuare in farmacia i casi non diagnosticati di cefalea in modo da poterli trattare al meglio e, se possibile, prevenire gli episodi cefalalgici. Questo l'obiettivo del "Progetto nazionale cefalee e farmacia di comunità" nato dalla collaborazione di Fofi (Federazione degli ordini dei farmacisti) con il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco Università di Torino. Il progetto è stato illustrato, nell'ambito della terza edizione di Farmacistapiù che si è svolta lo scorso fine settimana a Firenze, dalla sua coordinatrice Paola Brusa, docente dell'Università di Torino. «L'individuazione dei casi non diagnosticati», ha spiegato la professoressa Brusa «avverrà per mediazione del farmacista di comunità che, per mezzo di semplici domande alla persona che si presenterà chiedendo un rimedio per il "mal di testa", potrà essere in grado di capire se si parla, in realtà, di un problema di cefalea. In questo modo il paziente potrà essere indirizzato a un centro cefalee, dove potrà essere fatta l'eventuale diagnosi definitiva». La fase di raccolta dei dati dovrebbe concludersi dopo l'estate. Le informazioni ottenute saranno poi consegnate a neurologi ed epidemiologi ai quali spetterà il compito di descrivere il quadro della situazione regione per regione. «Lo scopo ultimo di questo progetto» ha aggiunto Brusa «è quello di individuare e trattare quel 20 per cento di pazienti con emicrania che non conosce la propria condizione. I farmacisti costituiranno una sentinella fondamentale per porre un freno a una patologia che non solo è invalidante perché dolorosa, ma anche origine di alti costi diretti e indiretti».

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

La nuova strategia uniformante anti-macchia

La nuova strategia uniformante anti-macchia

A cura di Somatoline

Ci sono delle novità emerse dalle ultime riunioni della Commissione nazionale Ecm, che ribadiscono anche le modalità di conteggio dei crediti da spostamento ...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top