Login con

Politica e Sanità

12 Maggio 2016

Dpc, Calabria e Lazio regioni in cui si spende di più. In Friuli il prezzo più alto


Sono Calabria e Lazio le regioni in cui, nel 2015, si è speso di più per la Distribuzione per conto (Dpc) anche se in termini di crescita, l'incremento maggiore di questa fetta di mercato della farmacia c'è stato in Sicilia (+32,2%), che ha però attivato questa forma di distribuzione soltanto nel corso del 2014, seguita dal Friuli Venezia Giulia (+26%) e più distanziate dall'Emilia Romagna (+19,2%) e dal Veneto (+17,9%). È questo il quadro, messo in luce dai dati raccolti da Federfarma sulla Spesa farmaceutica 2015, sulla Dpc il cui valore di mercato nel 2015 è stato pari a 1,67 miliardi di euro con una spesa pro capite media nazionale di 28,2 euro ma con «differenze evidenti tra regione e regione». E sono, appunto, Calabria con 48,9 euro, Lazio con 48,2 euro ma anche Molise con 47 euro di spesa per abitante a superare di molto tale media e distanziare le regioni che si sono posizionate all'estremo opposta della classifica, vale a dire Lombardia (19,1 euro), Liguria (18,3), Veneto (18) ed Emilia Romagna (13,5). Rispetto al 2014, si legge nel report, «abbiamo assistito a un incremento percentuale dei valori, con la spesa media nazionale per abitante che è infatti cresciuta dell'8,4% mentre il vertice della classifica è apparso immutato e costituito dalle stesse 3 regioni, Calabria, Lazio e Molise che hanno però fatto registrare un incremento della spesa attorno ai 10 punti percentuali». Varia da regione a regione anche il prezzo medio della Dpc.

In Toscana, dove Dpc e Diretta insieme, escludendo il canale ospedaliero vero e proprio, rappresentano il 50% del mercato dell'etico, il prezzo medio ha «un valore pari a 32 euro, ben inferiore a quello medio nazionale che si attesta attorno ai 53 euro». Inferiori alla media nazionale anche Emilia Romagna (26 euro e mercato Dpc + Distribuzione Diretta pari al 47,4% del totale regione), Marche (38 euro), Umbria (34 euro) e Liguria (34 euro). Mentre si attestano «ai vertici della graduatoria Friuli Venezia Giulia con 83 euro (mercato Dpc + Diretta pari al 39,8%), Lombardia (79 euro), Lazio (78 euro) e Bolzano (70 euro).


(SZ)

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Specifica per le piccole aree delicate e sensibili

Specifica per le piccole aree delicate e sensibili

A cura di Lafarmacia.

Dall'Inps arriva un punto sulle procedure aggiornate per fare domanda di congedo parentale, il periodo di astensione facoltativa dal lavoro nei primi anni di vita dei figli, che ha visto con un...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top