Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

Contro il cancro senza risparmiarsi


"Nessuna valutazione di tipo finanziario autorizza chicchessia a non erogare una terapia oncologica ritenuta appropriata sulla base delle linee guida nazionali e internazionali". Questo ha detto il ministro della Salute, Livia Turco, intervenuta alla cerimonia inaugurale del Congresso dell''Associazione italiana di oncologia medica (AIOM) a Palermo. Il ministro risponde così alla denuncia di molti oncologi che i prezzi elevati delle nuove terapie anti-cancro possano diventare un elemento di selezione impropria delle cure ai pazienti. "Su questo - sottolinea - non devono esserci equivoci. Anzi, vi invito a segnalare i casi in cui dovesse verificarsi una simile omissione di assistenza, per adottare immediatamente i provvedimenti del caso che si configurerebbe come una vera e propria omissione di soccorso". In base ai dati dell''Agenzia italiana del farmaco, ha proseguito Turco "risultano oggi trattati in Italia con i nuovi farmaci oltre 17 mila pazienti in tutte le regioni italiane".Il ministro sottolinea l''impegno e il lavoro in corso per mettere d''accordo compatibilità economica e cure innovative. "Per i primi due cicli di terapia - ha spiegato Turco - il prezzo dei nuovi farmaci è pagato al 50% dal SSN e al 50% dall''industria farmaceutica. La possibilità di prevedere in anticipo la percentuale di pazienti che risponderanno positivamente al trattamento è bassa: di conseguenza è stato applicato il principio della condivisione del rischio e del costo tra sanità pubblica e aziende farmaceutiche". "Secondo il protocollo - prosegue il ministro - concordato tra AIOM e AIFA, solo nei pazienti che ne hanno beneficio, il trattamento viene continuato a totale carico del Ssn. Lo Stato paga l''innovatività solo e in quanto si è dimostrata efficace nel singolo caso trattato". Questo è "un modello moderno e avanzato, anche rispetto ad altri sistemi sanitari europei, e può rappresentare un buon esempio da applicare ad altri settori della medicina".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Avere a cuore la propria salute è una questione di prevenzione

Avere a cuore la propria salute è una questione di prevenzione

A cura di Viatris

Il Tar Marche è intervenuto sull’istituzione di una farmacia succursale chiarendo la legittimità della scelta discrezionale della Pubblica Amministrazione ...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top