Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Cladribina non fa ricadere la sclerosi multipla


Un ciclo annuale di trattamento con cladribina ha portato a una riduzione significativa della percentuale di ricadute cliniche di sclerosi multipla, della progressione della disabilità e delle lesioni cerebrali, nonch� a un notevole aumento della proporzione di pazienti liberi da ricadute. Sono i risultati dello studio di fase III CLARITY1, controllato con placebo, della durata di due anni (96 settimane), che ha impiegato cladribina in compresse, formulazione sperimentale del farmaco, nel trattamento di pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente. "Tutti gli endpoint, primari e secondari, dello studio CLARITY - sottolinea Gavin Giovannoni, sperimentatore principale dello studio presso l''Institute of Cell and Molecular Science, Barts and The London School of Medicine and Dentistry di Londra - sono statisticamente significativi e dimostrano l''efficacia di un breve ciclo di trattamento annuale con cladribina compresse su molteplici e importanti parametri clinici". Merck Serono ha in programma di richiedere la registrazione di cladribina formulazione orale, all’EMEA e alla Food and Drug Administration entro la metà del 2009.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Come proteggere gli occhi rossi

Come proteggere gli occhi rossi


L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha prequalificato il primo autotest per il virus dell'epatite C (HCV) un'estensione del test rapido per anticorpi inizialmente prequalificato nel 2017 per uso...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top