Login con

Farmaci e dintorni

16 Dicembre 2015

Codeina, Fda valutando la sicurezza in uso pediatrico


I pazienti pediatrici sono a rischio di tossicità da codeina? Ecco la domanda cui la Food and Drug Administration (Fda) risponderà al termine del meeting tra gli esperti del Joint Pulmonary-Allergy Drugs Advisory Committee e del Drug Safety and Risk Management Advisory Committee convocato lo scorso 10 dicembre. Da una revisione dei dati sulla sicurezza del farmaco, fatta anche alla luce delle nuove informazioni disponibili in tema di farmacogenomica e di variabilità nella metabolizzazione, emergono casi di depressione respiratoria e morte nei pazienti pediatrici a seguito del trattamento.

Per questo varie società professionali hanno di recente sollevato preoccupazioni circa l'uso della codeina nei bambini e alcune agenzie regolatorie, tra cui la Fda, hanno intrapreso azioni per limitarne l'uso pediatrico. Da qui il meeting organizzato dalla Fda per fare il punto non sull'efficacia, ma sulla sicurezza del farmaco nel trattamento del dolore o della tosse nei bambini. «La codeina da sola non è approvata come antalgico sotto i 18 anni mentre lo è in associazione al paracetamolo fin dai due anni di età, oltre a essere un ingrediente di molte preparazioni pediatriche per lenire la tosse» scrive la Fda sul suo sito istituzionale, ricordando che la codeina viene parzialmente convertita in morfina a livello epatico, e che nei metabolizzatori ultrarapidi stimati in 0,5-1% di cinesi e giapponesi, 0,5-1% di ispanici, 1-10% di caucasici, 3% di afro-americani e 16-28% di nordafricani, etiopi e arabi, le dosi convertite di morfina possono essere così elevate da arrivare alla depressione respiratoria e addirittura alla morte, come è accaduto in bambini metabolizzatori ultrarapidi trattati con codeina dopo adenotonsillectomia.

Secondo l'Agenzia europea per i medicinali (Ema) la codeina può essere usata come antalgico solo dopo i 12 anni di età ed è controindicata nei pazienti pediatrici sotto i 18 anni sottoposti a tonsillectomia e/o adenoidectomia per sindrome da apnea ostruttiva del sonno, così come nelle donne in allattamento e nei pazienti noti per essere metabolizzatori ultrarapidi. Allo stesso modo, l'Ema controindica il farmaco come antitussigeno nei bambini sotto i 12 anni e tra 12 e 18 anni in presenza di disturbi respiratori. «Stiamo valutando le informazioni disponibili, e comunicheremo le nostre conclusioni al termine del lavoro degli esperti» conclude il comunicato.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Benessere Intestinale: combattere la stitichezza

Benessere Intestinale: combattere la stitichezza

A cura di Coswell

Il Presidente dell’Aifa, Robert Nisticò ha incontrato il Presidente di Egualia (Industrie farmaci equivalenti, biosimilari a valore aggiunto), Stefano Collatina, presso la sede dell’Agenzia

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top