Login con

Farmaci e dintorni

10 Marzo 2016

Pillola del giorno dopo, in Gu la Determina Aifa: è Sop per le maggiorenni


La Determina dell'Aifa che modifica la prescrizione della pillola del giorno dopo, è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 3 marzo ed è entrata in vigore il giorno successivo. La determina stabilisce che il regime prescrittivo del Norlevo (nelle due confezioni 1cpr 1,5 mg e 2 cpr 0,75 mg) passa da Rnr a Sop per le pazienti di età pari o superiore a 18 anni, mantiene invece la ricetta non ripetibile per le pazienti di età inferiore a 18 anni. Si precisa, inoltre, che il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio deve apportare le modifiche autorizzate, dalla data di entrata in vigore della presente determinazione, al riassunto delle caratteristiche del prodotto; entro e non oltre i sei mesi dalla medesima data al foglio illustrativo e all'etichettatura. E che lo stesso foglio illustrativo e le etichette, devono essere redatti in lingua italiana e, limitatamente ai medicinali in commercio nella provincia di Bolzano, anche in lingua tedesca.

«Il Titolare dell'Aic - stabilisce ancora la Determina - che intende avvalersi dell'uso complementare di lingue estere, deve darne preventiva comunicazione all'Aifa e tenere a disposizione la traduzione giurata dei testi in lingua tedesca e/o in altra lingua estera». Per quanto attiene allo smaltimento delle scorte, si precisa che i lotti già prodotti alla data di entrata in vigore della Determinazione, non recanti le modifiche autorizzate, possono essere mantenuti in commercio fino alla data di scadenza del medicinale indicata in etichetta. Sulla novità prescrittiva Federfarma ha precisato: «Nei casi in cui la maggiore età di chi fa richiesta non fosse evidente, le farmacie chiederanno un documento di identità e rifiuteranno la dispensazione senza ricetta qualora la persona risultasse minorenne». Dalla Federazione, poi, arriva anche il suggerimento di sottoporre allo stesso regime prescrittivo anche le due confezioni di Norlevo provenienti da importazione parallela e autorizzate per la commercializzazione in Italia (ditte Farma 1000 e Medifarm), anche se la determina dell'Aifa non ne fa menzione. Come si ricorderà, in precedenza l'Aifa aveva già modificato allo stesso modo il regime prescrittivo di altri due farmaci per la contraccezione d'emergenza, Stromalidan (Gazzetta ufficiale del 24 febbraio) ed Escapelle.

Rossella Gemma

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

I Financier alle mandorle Céréal

I Financier alle mandorle Céréal


Un team italiano ha testato un estratto ottenuto da bucce e semi di melagrana osservando effetti protettivi dai danni associati all’ipertensione

A cura di Sabina Mastrangelo

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top