Login con

Farmaci e dintorni

31 Marzo 2016

Psoriasi, approvato dalla Fda nuovo farmaco


La Food and drug administration ha appena approvato ixekizumab (LY2439821), un farmaco biotech iniettabile commercializzato da Eli Lilly and Company con il nome di Taltz, nel trattamento di adulti con psoriasi a placche da moderata a grave, una malattia della pelle che provoca lesioni eritematose con desquamazione. «La psoriasi è una patologia autoimmune che si verifica più comunemente nei pazienti con una storia familiare della malattia, e spesso inizia tra 15 e 35 anni» spiega Julie Beitz, direttore dell'Ufficio di valutazione farmaci III del Centro Fda Drug evaluation and research, ricordando che la forma più comune è quella a placche, in cui i pazienti sviluppano lesioni cutanee spesse, eritematose e desquamative. «L'approvazione del farmaco costituisce un'altra opzione importante per ridurre le placche, spesso causa di prurito, desquamazione e dolore» sottolinea la dirigente dell'Fda.

Il principio attivo di Taltz è un anticorpo monoclonale umanizzato in grado di legarsi selettivamente all'interleuchina-17, una proteina chiave coinvolta nello sviluppo della psoriasi, neutralizzandola. «In questo modo ixekizumab, somministrato per via sottocutanea, è in grado di inibire la risposta infiammatoria che svolge un ruolo nello sviluppo della psoriasi a placche con ottimi risultati: gran parte delle chiazze scompaiono in 12 settimane con una significativa riduzione del prurito, del dolore e della desquamazione. La sicurezza e l'efficacia di Taltz sono state verificate in tre studi clinici randomizzati e controllati con placebo, per un totale di 3.866 persone con psoriasi a placche candidate alla terapia sistemica, alla fototerapia o a entrambi i trattamenti. I partecipanti sono stati randomizzati a ricevere iniezioni sottocutanee di 10, 25, 75 o 150 mg di ixekizumab o placebo a 0, 2, 4, 8, 12 e 16 settimane. L'endpoint primario era la proporzione di pazienti con riduzione del punteggio nell'indice Pasi (Psoriasis area-and-severity index) di almeno il 75% a 12 settimane. «Una riduzione del 100% nel punteggio Pasi è stata raggiunta in un numero significativamente elevato di pazienti nel gruppo 75 e 150 mg rispetto al placebo, con differenze significative emerse già dopo sette giorni di trattamento e mantenute nelle 20 settimane successive» dice Beitz. Gli eventi avversi più comuni sono infezioni delle alte vie respiratorie, reazioni al sito di iniezione e infezioni fungine (tinea).

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Contro stanchezza e spossatezza d’autunno

Contro stanchezza e spossatezza d’autunno

A cura di Uragme

L’AIFA comunica l’ulteriore differimento fino all'8 luglio 2024 della Nota 101 prescrizione e dispensazione restano quelle vigenti prima...

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top