Login con

Farmaci e dintorni

12 Luglio 2016

Cannabinoide orale per nausea e vomito da chemio e anoressia, ok da Fda


La Food and Drug Administration (Fda) ha approvato il dronabinolo in soluzione orale (Syndros, prodotto dalla Insys Therapeutics, Inc) per il trattamento dell'anoressia associata a perdita di peso nei pazienti affetti da Aids e per la gestione della nausea e del vomito associati a chemioterapia nei pazienti che non rispondono adeguatamente alle terapie antiemetiche convenzionali. Si tratta di una formulazione liquida proprietaria del dronabinolo, un cannabinoide sintetico che rappresenta una versione farmaceutica del tetraidrocannabinolo (Thc). «È la prima e unica soluzione per uso orale di dronabinolo approvata dalla Fda» sottolinea John N. Kapoor, presidente e amministratore delegato dell'azienda farmaceutica statunitense in un comunicato stampa. «Il liquido è facilmente ingeribile e permette di titolare il dosaggio per ottenere l'effetto clinico. Una volta che il contenitore stato aperto non ha bisogno di essere refrigerato fino a un periodo di 28 giorni». Per la seconda metà del 2016 la società prevede di lanciare il prodotto che, attualmente, è in attesa del calendario di uscita dalla US Drug enforcement administration (Dea), l'ente che sovrintende alle leggi e alle norme relative a farmaci e sostanze negli Usa.

L'utilizzo del dronabinolo può causare effetti psichiatrici e cognitivi e indebolire le capacità mentali e/o fisiche. L'azienda segnala che, nei pazienti con disturbi cardiaci, possono verificarsi ipotensione, ipertensione, sincopi o tachicardia. Si avvisa poi che occorre sospendere l'uso di farmaci contenenti disulfiram o metronidazolo almeno 14 giorni prima della somministrazione del cannabinoide e che le medesime sostanze non devono essere somministrate per 7 giorni dopo il termine del trattamento con dronabinolo. La società inoltre specifica che, prima di prescrivere il cannabinoide a pazienti con anamnesi positiva per convulsioni - inclusi quelli che necessitano di farmacoterapia antiepilettica o che presentano altri fattori che riducono la soglia convulsiva - dovrebbe essere sempre valutato il rapporto tra i rischi potenziali e i benefici. I pazienti con storia di dipendenza o abuso di sostanze dovrebbero essere valutati per il rischio di abuso o uso inappropriato di dronabinolo prima della sua prescrizione. Secondo l'azienda, questi soggetti dovrebbero essere monitorati per l'eventuale sviluppo di comportamenti o condizioni associate. Se i sintomi di nausea paradossa, vomito o dolore addominale dovessero peggiorare durante il trattamento con il farmaco, si dovrebbero prendere in considerazione una riduzione della dose o una sospensione dell'assunzione.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Detergente intimo quotidiano maschile

Detergente intimo quotidiano maschile

A cura di Viatris

Il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato annuncia alla Camera l'avvio entro l'estate di una piattaforma europea, progettata in primis da Aifa, contro il furto e il riciclaggio di farmaci

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top