Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

Il sibilo cessa con l’anticorpo


Abbott e MedImmune hanno annunciato i risultati di uno studio pubblicato sul Journal of Pediatrics che sostengono che il trattamento con palivizumab (Synagis) può ridurre di circa il 50% il wheezing ricorrente nei neonati pretermine. La sperimentazione ha dimostrato che i neonati pretermine, non affetti da malattie respiratorie croniche e trattati con palivizumab prima dell’ingresso nello studio, hanno riportato una riduzione del 49% nell’incidenza di wheezing ricorrente rispetto ai neonati non precedentemente trattati. Lo studio prospettico della durata di due anni ha inoltre evidenziato, nel gruppo trattato, una riduzione del 51% d’incidenza di diagnosi clinica di wheezing ricorrente, rispetto al gruppo non trattato. La somministrazione di palivizumab nella profilassi dell’infezione da VRS nei neonati pretermine, ha già dimostrato una riduzione del 55% delle ospedalizzazioni correlate al virus. Gli autori di questo studio hanno ipotizzato che il trattamento con palivizumab, prevenendo le forme più severe di infezione da VRS, potrebbe ridurre l’incidenza di wheezing ricorrente nelle fasi succesive di vita.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Dalla natura, un aiuto efficace contro l’intestino pigro

Dalla natura, un aiuto efficace contro l’intestino pigro


Fimmg commenta "con soddisfazione" l'incontro nella sede della  Conferenza delle Regioni con Marco Alparone, in...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top