Login con

Diritto Sanitario

16 Novembre 2011

Violazioni convenzionali per “anticipazione” di farmaci in assenza di ricetta


Nel corso di una ispezione eseguita dai Nas presso una farmacia, venivano rinvenuti alcuni foglietti recanti appunti con allegate fustelle relative a specialità medicinali. Il Dipartimento farmaceutico aziendale contestava la violazione degli obblighi convenzionali e deferiva la Farmacia alla Commissione farmaceutica aziendale che decideva di comminare la sanzione della sospensione per due mesi dal servizio farmaceutico convenzionato. In particolare veniva evidenziato che la documentazione rinvenuta era costituita da 70 foglietti contenenti appunti manoscritti con allegate fustelle di varie specialità medicinali e che ad un esame più dettagliato si contavano 121 fustelle asportate dalle relative confezioni; inoltre, in 16 casi in cui la fustella era assente, restava allegata all’appunto la parte di scatola che funge da supporto alla fustella medesima.
Si riteneva violata la norma della convenzione secondo cui le farmacie erogano l’assistenza su presentazione della ricetta medica, redatta sugli appositi moduli validi per il Ssn nei limiti previsti dai livelli di assistenza e dalla classificazione dei farmaci e quella per cui «la farmacia ... applica sulle ricette il bollino a lettura ottica staccato dalla confezione consegnata.. tali adempimenti debbono essere eseguiti all’atto della spedizione delle ricette e comunque entro il giorno successivo a quello di spedizione».
Il legale rappresentante della farmacia proponeva ricorso innanzi al Tar, che confermava la sanzione applicata.  La sentenza di primo grado [Tar], sottoposta al vaglio del Consiglio di Stato, veniva confermata, osservandosi, tra l’altro, come non fosse condivisibile la tesi difensiva secondo cui, non essendo avvenuta in concreto alcuna movimentazione delle ricette e non essendo stati richiesti i rimborsi al SSN, non si sarebbe concretizzata alcuna violazione. Le norme impongono l’erogazione dei farmaci in convenzione dietro presentazione di ricetta, per cui se ne desume il divieto di anticiparli, dal momento che l’infrazione riguarda appunto l’anticipazione senza ricetta medica di prodotti per i quali il documento è necessario e sussiste anche a prescindere dal fatto che per quelle confezioni non venga operata nessuna richiesta di rimborso.

Avv. Rodolfo Pacifico – www.dirittosanitario.net
Letture Consigliate: Consiglio di Stato, 27.08.2009, su www.dirittosanitario.net al seguente link: http://www.dirittosanitario.net/giurisdirdett.php?giudirid=2182&areaid=13

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Giornate frenetiche?  Ritrova la giusta carica

Giornate frenetiche? Ritrova la giusta carica

A cura di Viatris

AstraZeneca fa registrare in borsa un aumento del valore delle sue azioni nel mercato londinese, di più del 3,5% dovuto alle promettenti notizie sul farmaco...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top