Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Meno spesa, più ricette e tanta diretta


L''Agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha presentato il Rapporto sull’impiego dei medicinali in Italia con riferimento al confronto internazionale, realizzato dall’Osservatorio nazionale sull’impiego dei medicinali

Nel Rapporto, relativo all’anno 2008, si è ricomposto un quadro complessivo della spesa per farmaci in Italia grazie alla disponibilità di dati che riguardano sia la dispensazione in farmacia (spesa privata e a carico del SSN), sia l’acquisto da parte delle strutture pubbliche (ospedali, ASL, IRCCS...) sia, infine, i dati di spesa derivanti dalla distribuzione diretta e per conto (questi ultimi per le 14 Regioni che hanno trasmesso centralmente i dati per l’anno 2008 secondo quanto previsto dal DM di fine luglio 2007).   Nell’ultimo anno sono state 1,8 miliardi le confezioni di medicinali acquistate sul territorio (attraverso le farmacie) e si ferma al 67% la quota di spesa coperta dal Servizio sanitario nazionale. Una spesa che nel 2008 si attesta a 12.724 milioni di euro, soltanto 12 in più rispetto all’anno precedente. Crescono invece i consumi: i farmaci di fascia A prescritti sono infatti aumentati nello stesso periodo del 6,1% e se a tale incremento non corrisponde un proporzionale balzo in avanti della spesa pubblica è perch� i prezzi delle specialità di classe A sono calati del 6,9%nel 2008. Sempre in tema di consumi, le statine si riconfermano al primo posto nella classifica dei gruppi terapeutici con maggiore incidenza sulla spesa (15,4 euro pro capite), seguite a ruota dagli inibitori di pompa protonica (14,2 euro pro capite). Aumenti rilevanti di spesa si osservano per gli antagonisti dell’angiotensina II da soli o in associazione con i diuretici (rispettivamente +9,8% e +14%), le insuline ed analoghi (+11,5%), gli antiepilettici (+10,8) e i beta2 agonisti in associazione (+8,9%).   Interessante il dato relativo alla distribuzione diretta e per conto. La spesa relativa ai prodotti erogati attraverso le strutture pubbliche, pari a 5,6 miliardi di euro, rappresenta circa un quarto della spesa complessiva per farmaci. La variabilità regionale della quota di spesa per questi medicinali è compresa tra il 17% della Calabria e il 31% di Bolzano. Questa variabilità riflette anche diverse possibili scelte nelle modalità di distribuzione di alcuni farmaci. Il maggior livello di spesa riguarda i farmaci antineoplastici e immunomodulatori (2,1 miliardi di euro), seguiti dagli antimicrobici per uso sistemico (1,2 miliardi) e dagli ematologici (923 milioni di euro).

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Vacanze in famiglia allargata - Babygella

Vacanze in famiglia allargata - Babygella

A cura di Viatris

Presentato il report “La contraffazione online - Analisi del fenomeno, modi operandi e attività di contrasto”, realizzato dal Servizio analisi criminale della direzione centrale della Polizia...

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top