Login con

Farmaci e dintorni

16 Novembre 2011

Con due sigarette le funzioni cognitive va in fumo


La nicotina altera la capacità dei neuroni di comunicare tra loro e di elaborare le informazioni con conseguente riduzione della capacità di prestare attenzione, un effetto misurabile anche con quantità ridotta della sostanza, come quella contenuta in due sigarette. È questo il risultato di uno studio sperimentale condotto dal team di neurobiologi della Sissa di Trieste coordinati da Enrico Cherubini e pubblicato sulla rivista The journal of neuroscience. Gli scienziati della Scuola internazionale superiore di studi avanzati hanno in particolare dimostrato che già una piccola quantità di nicotina è in grado di inibire il funzionamento degli interneuroni dell''ippocampo, regione del cervello essenziale per l''apprendimento e la memoria, alterando le nostre funzioni cognitive. «Gli interneuroni liberano simultaneamente, dai loro terminali, l''acido gamma-aminobutirrico, il principale neurotrasmettitore inibitorio presente nel cervello» ha spiegato Cherubini, coordinatore del settore di neurobiologia della Sissa «così riescono a sincronizzare migliaia di cellule eccitatorie e danno origine ai ritmi responsabili delle funzioni cognitive superiori. Entrando in risonanza, cioè agendo all''unisono, ci consentono di elaborare le informazioni che riceviamo dall''esterno». «Questa sostanza riesce infatti a bloccare direttamente particolari canali ionici localizzati sulla loro superficie, coinvolti nella ritmogenesi e molto simili a quelli responsabili del ritmo cardiaco» ha precisato ancora il docente. E aggiunge: «Si tratta di un meccanismo inibitorio diverso da quello finora noto, determinato invece dall''attivazione da parte della nicotina di recettori specifici presenti sulla superficie delle cellule nervose».

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Come combattere il caldo ai piedi d’estate?

Come combattere il caldo ai piedi d’estate?

A cura di Tecniwork

Al via corso Fad per conoscere gli aspetti generali delle condizioni di burnout, mobbing, straining, stalking, sempre più diffuse in tutti i settori ma in particolare in quello delle professioni...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top