Login con

Fitoterapia

06 Novembre 2015

Lo zenzero, la spezia senza tempo


Lo zenzero è usato da millenni sia come spezia sia come pianta medicinale. Confucio la citò nei suoi Dialoghi e il greco Dioscoride ne cantò le virtù nella sua Materia Medica, il libro di medicina tanto caro ai romani e ai monaci medioevali. Anche in testi sacri come il Corano, il Talmud e la Bibbia, lo zenzero è menzionato. Tuttavia è la Medicina Cinese che gli rende il giusto merito tanto da inserirlo in veste di "armonizzatore" in quasi tutte le formule fitoterapiche cinesi. La parte utilizzata è il rizoma da cui trae origine lo stesso nome della pianta che in sanscrito significa "radice di corno". Nella sua composizione fitochimica sono stati individuati un olio essenziale e un'oleoresina contenente dei composti fenolici chiamati gingeroli. I gingeroli sono molecole pungenti e leggermente piccanti che si trasformano in shogaoli e zingerone durante l'essiccamento. Lo zenzero è tradizionalmente usato sia allo stato fresco sia secco per alleviare disordini gastrointestinali come dispepsia, inappetenza, flatulenza, coliche ma anche come diaforetico nel trattamento del comune raffreddore e influenza. Recentemente la ricerca scientifica ne ha messo in luce le proprietà terapeutiche sulla base dei dati ottenuti da studi randomizzati e meta analisi. Questi risultati indicano che lo zenzero è sicuramente utile nel trattamento della nausea e del vomito associati a gravidanza grazie ad un'azione modulatoria esercitata dagli shogaoli sul recettore serotoninergico 5-HT3. Nonostante la Commissione E tedesca ne avesse controindicato l'uso in gravidanza, recentemente è stato dimostrato che è sicuro anche a dosi superiori a 2 g/die di radice secca. Qualche evidenza di utilizzo, anche se meno consistente, lo vedrebbero efficace anche nella chinetosi, nella nausea post-operatoria e in chemioterapia. Lo zenzero è descritto nel sistema tradizionale Ayurvedico (indiano) e Tibb (arabo) anche come antinfiammatorio utile contro i reumatismi e artrosi. In effetti, è un inibitore doppio del metabolismo dell'acido arachidonico, blocca cioè sia la COX-1 e -2 sia la lipossigenasi in vitro. Tuttavia l'efficacia clinica riguardo queste azioni farmacologiche non è stata ancora confermata e attende ulteriori conferme. La controindicazione riguardo all'uso concomitante di anticoagulanti orali non sussiste per le dosi terapeutiche di Z. suggerite. Precauzione invece è chiamata per chi soffre di calcoli biliari, ulcere gastriche o reflusso. In farmacia è disponibile un estratto secco titolato al 5% in gingeroli.

Angelo Siviero
Farmacista esperto in fitoterapia e galenica
sivieroangelo1@gmail.com

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

“Sindrome da rientro” e astenia autunnale

“Sindrome da rientro” e astenia autunnale

A cura di Alfasigma

Nuove nomine per Federfarma regionali di Umbria, con il neo-presidente Monicchi, e Novielli per la Puglia. Ecco gli altri componenti del consiglio

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top