Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Le donne incinte temono più il vaccino che il virus


L''influenza A è più insidiosa per le donne incinte, "alle quali infatti consigliamo il vaccino. Ma oggi molte lo rifiutano, poich� sono più preoccupate del rischio del vaccino che dell''influenza

Lo spiega Claudio Giorlandino, ginecologo e presidente della Sidip (Società italiana di diagnosi prenatale e medicina materno fetale), a margine del convegno su “Lo studio morfologico del feto, cosa vedere, cosa refertare, cosa evitare di sbagliare”, che si tiene a Roma. "Le donne incinte sono almeno tre volte più degli altri a rischio di ammalarsi di influenza A, che colpisce prevalentemente il sistema respiratorio e i polmoni e dunque è dunque per loro è più pericolosa. La capacità respiratoria infatti, con il procedere della gestazione, è già di per se stessa ridotta a causa del sollevamento del diaframma in conseguenza della crescita dell''utero. Queste due  ragioni - precisa Giorlandino - ci fanno, a priori, consigliare la vaccinazione. Oggi, però, molte donne rifiutano il nostro consiglio". Questo atteggiamento "è destinato a mutare - prevede il  ginecologo - se e quando l''infezione comincerà a diffondersi. Ma allora potrebbe essere troppo tardi per godere della protezione del vaccino che, sappiamo, richiede alcune settimane per instaurarsi". In particolare, secondo lo specialista, le gestanti sono preoccupate per l''adiuvante inserito nel vaccino, un composto che ne amplifica l''effetto e che è stato in passato ritenuto responsabile di danni neurologici. "In realtà questa sua pericolosità non è mai stata dimostrata in numerosi ed estesi studi compiuti dalle maggiori agenzie sanitarie internazionali".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Allergia e naso chiuso, non vi temiamo!

Allergia e naso chiuso, non vi temiamo!


Sono stati introdotti alcuni aggiornamenti sui criteri per inserire informazioni essenziali in etichetta di confezioni di farmaci veterinari di piccole dimensioni e sul termine di validità della...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top