Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Boom di invalidi al Sud


Se nel 2008 le prestazioni d''invalidità erogate dall''Inps sono state poco più di 2 milioni e mezzo, a fronte di 2.262.048 invalidi, nel 2009 si è arrivati a stimare oltre 2 milioni e 600 mila prestazioni, con un aumento proporzionale del numero dei soggetti. E'' la stima elaborata dall''Istituto nazionale previdenza sociale (Inps) che conferma un dato: il boom del numero di invalidi civili nelle regioni del Sud. Uno scenario che ha spinto l''Inps a intensificare i controlli contro i falsi invalidi soprattutto in quattro regioni: Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. "Le stime del 2009 - spiega il presidente dell''Inps, Antonio Mastrapasqua - ricalcano i dati del 2008, anche nella distribuzione geografica degli invalidi. L''aumento del numero delle prestazioni invece è abbastanza fisiologico, considerando l''invecchiamento della popolazione". Il quadro ufficiale della distribuzione degli invalidi civili del 2008 parla chiaro. Se si prendono in esame sette regioni del Nord (Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana) e si mettono a confronto con sette del Sud (Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna) si scopre un dato significativo: Nel Nord si registrano 960.826 invalidi su circa 28 milioni di residenti, contro i 907.891 del Sud a fronte però di una popolazione di soli 19 milioni di abitanti. Questo scenario ha spinto l''Inps a concentrare l''impegno contro i falsi invalidi soprattutto al Sud. "L''80% dei controlli - spiega Mastrapasqua - lo stiamo effettuando in 4 regioni: Campania, Puglia, Calabria e Sicilia". L''operazione trasparenza, che è partita ad aprile 2009 e si concluderà a marzo 2010, prevede 200 mila verifiche. "Al momento su 150 mila controlli - spiega il numero uno dell''Inps - abbiamo provveduto a cancellare circa il 15% degli assegni di invalidità. Inoltre - aggiunge - c''� da considerare che altri 20 mila beneficiari di assegni, pensioni e indennità di accompagnamento non si sono presentati alle visite. Un dato che va approfondito e su cui bisogna far luce". Ma la lotta non si fermerà ai 200 mila controlli. "L''ultima Finanziaria approvata - sottolinea Mastrapasqua - prevede altre 100 mila verifiche". Una campagna massiccia, quindi, "la prima esperienza di visita straordinaria nel nostro Paese. Prima si facevano solo piccole campagne", precisa il presidente dell''Istituto.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Detergente intimo quotidiano maschile

Detergente intimo quotidiano maschile

A cura di Viatris

Campagna informativa per la prevenzione del tumore al seno a Verona con oltre 5 mila mini-opuscoli informativi in distribuzione attraverso farmacie e medici di...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top