Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Eurispes, in aumento alternative e psicofarmaci


Sono ben 11 milioni gli italiani che scelgono le medicine non convenzionali, optando per le cosiddette cure dolci. In appena 10 anni i sostenitori dei rimedi omeopatici hanno registrato un balzo di oltre 8 punti percentuali, passando dal 10,6% del 2000 al 18,5% del 2010, spiega il “Rapporto Italia 2010” diffuso dall''Istituto Eurispes. "Tra tutte le medicine non convenzionali riconosciute nel nostro Paese, la crescita della medicina omeopatica è emblematica - recita il Rapporto - Nel 2007 la spesa per le cure con questa tipologia di medicinali è stata di circa 300 milioni di euro, e ha portato nelle casse dello Stato 40 milioni derivati dalle aliquote fiscali. E nel 2008 il mercato delle cure dolci è cresciuto del 2%". Sempre dal Rapporto emerge la crescita nell’uso di sedativi e tranquillanti fra gli studenti italiani tra i 15 e i 16 anni d''età. Il consumo di farmaci psicoattivi, tra i giovanissimi del nostro Paese, è infatti significativamente più alto che nel resto d''Europa: 10% contro 6%. Sono le adolescenti italiane ad assumerne di più, con una percentuale di utilizzo al femminile pari al 13%. Più in generale, è il 15% degli italiani ad aver preso psicofarmaci nel corso della vita. Anche in questo caso, come tra i teenager, è il gentil sesso a trainare i consumi: le donne - precisa il Rapporto - ne assumono il 17,6%, quasi il 4% in più rispetto agli uomini. I cosiddetti ansiolitici sono i farmaci per la “mente” più gettonati (85,5%), seguono gli antidepressivi (30,6%), gli stabilizzatori dell''umore (17,5%) e gli antipsicotici (5,5%).

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Un autunno di benessere, anche in menopausa

Un autunno di benessere, anche in menopausa

A cura di Viatris

Il Prac dell’Ema ricorda agli operatori sanitari che c’è il rischio di reazioni avverse gravi e potenzialmente fatali se Paxlovid viene utilizzato in ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top