Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Medicinali contraffatti: Farmacista33 precisa


A seguito delle osservazioni riportate sul numero di febbraio del mensile RIF (Rassegna informativa dell’Ordine dei Farmacisti di Roma) e relative a una notizia pubblicata lo scorso 17 febbraio da Farmacista33 sul consumo in Italia di farmaci contraffatti, pubblichiamo di seguito una precisazione del Direttore di Farmacista33 rivolta a Emilio Croce, Direttore di RIF.
 
Gentilissimo direttore,
 
ho molto apprezzato l’articolo di Valeria Bellobono comparso sul numero 2/2010 di RIF (I farmaci contraffatti fanno male. Le informazioni fuorvianti pure), per l’approfondimento dedicato alla vicenda dell’indagine promossa da Pfizer sulla diffusione della contraffazione farmaceutica. Non mi trovo d’accordo, infatti, nell’assegnare al quotidiano della Federazione degli Ordini il ruolo dell’ “utile idiota” nella diffusione di quelle che sono giustamente definite informazioni fuorvianti. In effetti, Farmacista33 si è limitato a riportare la notizia di agenzia ripresa pressoch� universalmente, attribuendo ovviamente la paternità dell’indagine all’agenzia che  l’ha condotta e alla casa farmaceutica che l’ha commissionata: nessun commento, nessuna dichiarazione che suonasse di avallo alle tesi sostenute e ai dati portati a supporto. E sicuramente non costituiva l’apertura del giornale. Peraltro, che la notizia non fosse così facilmente controllabile e, come direbbe Carl Popper, falsificabile nei tempi della stampa quotidiana, lo provano alcuni esempi illustri. Per esempio, sul Corriere della Sera, il 21 febbraio (!), Riccardo Renzi, direttore di Corriere Salute, si appoggiava a questi dati per comporre la sua rubrica, peraltro dai contenuti ineccepibili visto che metteva in guardia dai pericoli dell’e-commerce farmaceutico. Ma non basta: il 2 marzo 2010 (!), la Repubblica ospita un articolo di Maria Paola Salmi, intitolato “Farmaci Truffa”, in cui non solo viene ripresa l’indagine, a costruzione del servizio, ma si intervista direttamente la responsabile comunicazione di Pfizer Italia. Interessante, in questo articolo, il fatto che sia stato interpellato anche Domenico Di Giorgio, coordinatore delle attività anticontraffazione dell'' Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Il dottor Di Giorgio dice testualmente: �I dati relativi all'' Italia che emergono dalla ricerca appaiono eccessivi ma vanno comunque valutati: stiamo parlando di un bersaglio mobile, flessibile, e di una rete criminale capillare, e Internet si presta a questo traffico per diversi motivi�. Questo per dire che neppure all’AIFA, nel giro di pochi giorni, era stato possibile andare al fondo della veridicità dei dati riportati, così come non era stato per due quotidiani nazionali, cui non mancano certo n� mezzi n� entrature. Tra questi due esempi illustri, stanno comodamente tante altre testate, dalla Reuters al Giornale di Brescia, che hanno riportato la notizia, con minore o maggiore risalto e partecipazione (per così dire). E’ chiaro, poi, che con i tempi di un mensile, è possibile fare ricerche più approfondite, anche perch�, nel frattempo, la situazione si è decantata, e scendere nei dettagli. Non è questo lo scopo di Farmacista33: è un quotidiano e vive di tempestività nel riferire quanto viene detto e da chi viene detto.
E’ anche per questo, mi si permetta, che Farmacista33 ha rappresentato un fatto importante nella comunicazione del mondo della professione, e ha guadagnato giorno per giorno un seguito sempre maggiore; forse, anche l’essere chiamati in causa su questa vicenda è un segno di successo. Però, in definitiva, è chiaro che se la fonte è riportata, è questa che si assume la responsabilità dei fatti riferiti. Il resto è polemica la cui utilità i farmacisti romani, con il loro proverbiale acume, sapranno valutare.
 
Vincenzo Coluccia
Direttore Responsabile
Farmacista33

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Nuovo appuntamento con “Battiti Per Il Cuore”

Nuovo appuntamento con “Battiti Per Il Cuore”

A cura di Viatris

L’anemia da carenza di ferro può colpire anche bambini e adolescenti. È importante saperla riconoscere e cosa fare per trattarla

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top