Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Il Governo contro il doping


Il Governo italiano dichiara guerra al doping. E lo fa attraverso uno degli eventi più colpiti da questo fenomeno: il Giro d''Italia di ciclismo

Nel corso delle prossime tappe della corsa più amata d''Italia saranno distribuite 30 mila borracce trasparenti con stampato uno slogan inequivocabile: “Niente doping solo sport”. Inoltre, grazie alla collaborazione di Radio Rai, che segue la corsa, verranno trasmessi ogni giorno una serie di messaggi di sensibilizzazione rivolti ai cittadini. L''iniziativa è stata presentata ieri a Roma dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Gianni Letta, dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo sport Rocco Crimi, dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all''editoria Paolo Bonaiuti, e dal ministro della Salute Ferruccio Fazio. La scelta di lanciare questa iniziativa attraverso il Giro d''Italia non sembra casuale. “Il ciclismo - ha spiegato Letta � è la proiezione di un sogno. E le difficoltà e le salite che i corridori incontrano sulla loro strada rappresentano un po'' le difficoltà della vita. Oggi - sottolinea il sottosegretario - si pensa che non si possa fare ciclismo ad alti livelli senza doparsi". "Dopo tanti scandali legati al doping che hanno colpito questo sport è purtroppo passato questo messaggio. Ma non è così. E la borraccia che sarà distribuita nel corso delle gare - ha detto - rappresenta proprio i valori leali e trasparenti di questa disciplina e dello sport in generale". Dello stesso avviso anche Crimi, che plaude all''iniziativa. "Il doping - ha spiegato - è sleale, è una frode ed è illegale. Ma non solo. Nuoce gravemente alla salute, favorendo l''insorgenza di molte patologie, tra cui il diabete, le patologie cardiovascolari e i tumori". L''Italia sembra comunque all''avanguardia nella lotta al doping. "Nell''ultimo anno - spiega Crimi - sono stati eseguiti 13 mila controlli. E purtroppo è proprio nello sport amatoriale dove si sono registrati più casi di doping".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

La salute non va in vacanza

La salute non va in vacanza


Il progetto “Interveniamo nella cura della società”, ideato e promosso da METE Onlus e patrocinato da Federfarma, presentato ieri pomeriggio presso la...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top