Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Troppo blando l’approccio contro il dolore


Nonostante le recenti semplificazioni nella prescrizione dei farmaci oppioidi per il trattamento del dolore, circa l''80% dei medici di medicina generale li utilizza nella pratica clinica ancora in misura ridotta. Rappresentano, infatti, meno del 25% di tutte le prescrizioni a scopo antalgico, riservandone l''impiego prevalentemente nella terapia del dolore di natura neoplastica (75% dei casi). E per quanto riguarda il dolore cronico non oncologico, 8 volte su 10 la terapia risulta non appropriata. I dati emergono da una ricerca della Federazione italiana medici di medicina generale (FIMMG), con il supporto del centro studi Mundipharma che ha coinvolto 752 iscritti alla Federazione, allo scopo di valutare approccio terapeutico e prescrittivo dei medici di famiglia. Dalla ricerca si evince anche che per il trattamento del dolore cronico moderato, in circa il 64% dei casi vengono impiegati oppioidi deboli da soli (22,7%) o in associazione (41,3%) con FANS (27%) e paracetamolo (7,6%), contro solo l''1,3% del campione che ricorre agli oppioidi forti. La situazione non migliora per quanto riguarda il trattamento del dolore severo: se, da un lato, il 64% dei medici afferma di impiegare oppioidi forti, da soli (46%) o in associazione (17%), analizzando il tipo di terapia che viene adottata per curare il dolore cronico non oncologico si scopre che nell''80% dei casi questi medicinali sono impiegati in maniera non corretta. Il 28% dei medici, infatti, utilizza oppioidi transdermici - contravvenendo alle linee guida, che indicano le formulazioni orali come via di somministrazione di prima scelta - mentre più del 50% usa quelli forti, come l''ossicodone coniugato a paracetamolo, che ha un''indicazione per il trattamento di dolore acuto e non cronico.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Arrivano gli spazzolini della linea tau-marin Baby

Arrivano gli spazzolini della linea tau-marin Baby

A cura di Alfasigma

L’Istituto superiore di sanità ha diffuso i dati aggiornati sui casi di Dengue e altre arbovirosi, rilevati nel 2024. Aggiornata anche e Faq specifica dedicata alla Dengue ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top