Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Sui cittadini la manovra non impatta


Secondo il Ministro Ferruccio Fazio non dovrebbero esserci conseguenze dirette, ma semmai gli effetti delle misure che le Regioni potrebbero attuare in caso di deficit

Se "la manovra non avrà alcun impatto diretto sui cittadini", ha infatti dichiarato il ministro "è possibile un impatto indiretto, al momento di un eventuale ripiano di deficit" a livello regionale. "Vorrei però ricordare � ha aggiunto - che le Regioni virtuose teoricamente non dovrebbero avere deficit e sono quelle con la migliore sanità, che poi è quella che costa meno". L''impegno del Governo è quello di "mettere a sistema le regioni non virtuose", seguendo il modello delle altre. E questo è possibile, perch� per esempio il Molise e in parte la Sicilia, Regioni che avevano grossi problemi, hanno iniziato un percorso di ripresa, per rimettere i conti in ordine e ristrutturare la sanità in senso positivo". Il problema della Calabria, "che è ancora indietro rispetto ad altre Regioni, è anche quello dei conti certi. Il nuovo governatore si sta dando da fare, ma il percorso è abbastanza lungo". In ogni caso parlando delle Regioni con i conti in rosso Fazio si è detto abbastanza "ottimista e fiducioso di progressi". Il Ministro, in precedenza, non aveva nascosto "qualche preoccupazione" per il possibile impatto sui medici delle misure previste nella manovra varata dal Cdm per i dipendenti pubblici. Misure che hanno suscitato aspre critiche dei sindacati preoccupati degli effetti, in particolare, sui precari, che sarebbero fondamentali per mandare avanti molte strutture sanitarie. "Sono medico anch''io - aveva detto Fazio intervenendo in diretta a Sky Tg24 � e può immaginare come sono contento di questo". "Dobbiamo verificare che questi provvedimenti non vadano a influire negativamente. Anche il premier Silvio Berlusconi - ha aggiunto Fazio - ha fatto presente che la manovra non è immodificabile. Auguriamoci che su questo aspetto, e parlo da medico, ci possa essere un certo reindirizzo. Dobbiamo accertarci che non ci siano conseguenze sui servizi per i cittadini. Ma una preoccupazione posso averla anch''io, come medico".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Mantenere l’intestino attivo in caso di cambio di dieta

Mantenere l’intestino attivo in caso di cambio di dieta


Andrea Mandelli è intervenuto al Forum sulla Sanità organizzato da Letizia Moratti a Milano: C’è bisogno di una Sanità con meno burocrazia e di investire su...

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top