Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Federfarma Catanzaro, Asp ci deve 35 milioni


Non accennano a placarsi le polemiche in Calabria sul mancato rimborso alle farmacie dei medicinali che hanno erogato per conto dell’Asp dal mese di marzo scorso a oggi. Lo evidenziano le dichiarazioni del presidente provinciale di Federfarma di Catanzaro, Vincenzo Defilippo �le ultime dichiarazioni del commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro hanno, se possibile, aumentato la nostra preoccupazione, dal momento che fanno capire che il dottor Mancuso o è male informato o vuole ignorare la reale entità del problema�. Mancuso aveva evidenziato di aver predisposto in questo quattro settimane �un piano complesso per realizzare compiutamente i principi contenuti nell''azione di governo regionale, consapevole di non poter dare risposte immediate ed esaustive per tutti gli argomenti. Ho trovato una situazione di cassa negativa, una cassa vuota, “priva di denaro”, ma con i primi provvedimenti ho realizzato alcuni risparmi che mi hanno consentito proprio nei giorni scorsi di assolvere alcuni adempimenti contrattuali, come la corresponsione delle somme ai farmacisti. Già proprio ai farmacisti, farmacisti che utilizzano frasi roboanti e mi pare scomposte, per declamare il pagamento delle somme pregresse, bench� legittime, ma inopportunamente richieste dopo che l''Azienda ha provveduto, in una fase di grande difficoltà finanziaria, a corrispondere ben 3.300.000 milioni di euro (25 agosto)�. Una cifra che Defilippo sostiene non essere ancora pervenuta �Allora, in estrema sintesi le farmacie devono ancora essere rimborsate dei medicinali che hanno erogato per conto dell''Asp dal mese di marzo scorso ad oggi. In totale, si tratta di un credito complessivo di 35 milioni di euro circa e non di 7 milioni come sostiene il commissario straordinario. I circa tre milioni che il commissario straordinario dice, perch� ancora non si è visto un centesimo, di aver versato rappresentano la metà delle sole competenze del mese di marzo. Un fatto del genere è veramente allarmante, soprattutto considerando che si tratta di dati che sono l''impalcatura su cui dovrebbe poggiare la ricostruzione economico-finanziaria dell''Asp di Catanzaro�.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Pronto sollievo in caso di naso chiuso,  raffreddore, sinusiti

Pronto sollievo in caso di naso chiuso, raffreddore, sinusiti


Positivi alcuni segmenti del mercato farmacia come l’etico, la libera vendita e alcuni stagionali, la dermocosmesi decisamente in negativo. I dati di New Line ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top