Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Ex Osp-2, tra le regioni è sempre no alla dpc


Continua a crescere il numero delle Regioni che per gli ex Osp-2 riconfermano la distribuzione diretta. Ne viene fuori una bella lista, nella quale si delineano due indirizzi: da un lato le amministrazioni che, pur negando la dpc, non chiudono la porta in faccia alle farmacie; dall’altra invece quelle il cui no ha il tono della perentorietà. Al primo gruppo appartiene senz’altro la Puglia: una circolare diffusa nei giorni scorsi alle Asl, infatti, conferma il canale ospedaliero ma solo fino a quando non saranno definite «con la Commissione paritetica regionale per il Pht le relative modalità di dispensazione». Il passaggio fa ben sperare perché la Commissione è quella istituita con l’accordo sulla dpc tra Regione e Federfarma in vigore da luglio, nel quale già si prevedeva il passaggio in farmacia degli ex Osp-2 che potranno essere dirottati sul territorio senza controindicazioni rispetto a sicurezza e modalità d’impiego. Anche in Toscana – una delle prime amministrazioni a “raggelare” i farmacisti – si sta lavorando per un dietrofront: colloqui tra Federfarma regionale e Servizio farmaceutico sono in corso da qualche settimana ma il confronto si prospetta complesso perché sul tavolo c’è anche il rifinanziamento dell’intesa sulla dpc. Non sembrano invece lasciare speranze le circolari diffuse da Piemonte ed Emilia Romagna: «si ritiene necessario continuare nell’erogazione diretta di tali farmaci attraverso le strutture aziendali competenti», recitano le istruzioni impartite l’8 novembre dall’assessorato alla Salute di Torino; «si individua come modalità organizzativa di erogazione la distribuzione diretta» si legge nella circolare ricevuta un giorno dopo dalle Asl emiliano-romagnole.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Azione delicata per il benessere intestinale dei più piccoli

Azione delicata per il benessere intestinale dei più piccoli


Si va sempre più consolidando l’idea che la proximity care sia una condizione irrinunciabile per garantire la tutela della salute. Un nuovo modo di concepire la...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top