Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Remunerazione: la strategia di Federfarma


L’obiettivo della riforma che impernierà la remunerazione delle farmacie su un sistema misto (quota fissa a confezione più margine) dev’essere quello di garantire ai titolari le risorse con cui mantenere l’attuale efficienza distributiva e farsi carico dei nuovi servizi. Per capire meglio l’orientamento del sindacato sul tema, Farmacista33 è andato a bussare alla porta di Piero Brunello, commercialista, presidente della Sose (Società per gli studi di settore) e consulente del gruppo di lavoro che in Federfarma si sta occupando della riforma. 

Come immaginerà, la domanda più diffusa tra i titolari quanto si parla di remunerazione è semplice: a quanto ammonterà la quota fissa? E di quanto scenderà il margine sul prezzo?
Come già detto alla Convention, sono domande alle quali per ora non è possibile rispondere. La prima parola spetta alla controparte pubblica. 

Capisco: strategie da trattativa sindacale…
Per nulla. Il fatto è che noi partiamo da un principio: alle farmacie va garantita una remunerazione che da un lato mantenga gli attuali livelli di efficienza nella dispensazione del farmaco e, dall’altro, copra i costi dei fattori di produzione per i nuovi servizi. Insomma, la parte pubblica dovrà dirci che cosa vuole che facciano le farmacie e noi su quello parametreremo le cifre. Mi creda, i numeri in sé non sono un problema. 

Attualmente la remunerazione delle farmacie varia sensibilmente da regione a regione, soprattutto se si prende come riferimento il valore medio della ricetta Ssn. Questo rappresenta una complicazione rispetto alle vostre simulazioni?
La variabile locale ha un peso ma siamo in un’epoca in cui in Sanità la parola d’ordine è “costi standard”. Al sistema va restituita coerenza e uniformità.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Pidocchi in agguato

Pidocchi in agguato

A cura di Viatris

La combinazione di componenti biologicamente attivi del Ginkgo biloba porta ad un miglioramento del recupero cognitivo precoce in pazienti colpiti da ictus...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top