Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Ue: norma sui mangimi. In Italia si chiede legge etichettatura


L''ipotesi allo studio dell''Unione Europea emersa ieri a Bruxelles in una riunione riunione durante la quale è stata esaminata l''emergenza diossina in Germania, consiste in una norma di garanzia per la produzione dei mangimi animali che troppo spesso si sono dimostrati l''anello debole della catena alimentare. In sostanza, secondo quanto si è appreso da fonti comunitarie, si sta verificando la possibilità di scrivere una disposizione che ''''separi la produzione dei mangimi da quella di altre attività industriali''''. La Fefac (Federazione europea dei produttori di mangimi compositi), sostiene in un comunicato di aver già chiesto nel 2009 che ''''tutti gli impianti che hanno anche una produzione di grassi non destinata agli alimenti'''' devono essere considerati come ''''impianti ad alto rischio'''' e quindi subire ''''controlli adeguati''''. Inoltre, la stessa Fefac afferma che ''''dovrebbe essere richiesta in questo contesto la stretta separazione fisica della attività di produzione di grassi a uso tecnico da quella di grassi per mangimi''''. In Italia, intanto, l''opposizione chiede al ministro Fazio di riferire al Parlamento sul caso diossina: «Il ministro non può più tentennare» dice Nello Di Nardo, capogruppo dell''Italia dei Valori in commissione agricoltura. «Il percorso per arrivare a una legge sull''etichettatura, su cui l''Italia dei Valori si è tanto battuta, è iniziato, ma non è ancora stato portato a termine. Ora, ci troviamo nella condizione che su tre prosciutti venduti, almeno uno proviene dall''estero e così la carne anonima di maiale, ma anche di coniglio e agnello, continua ad arrivare sulle tavole degli italiani, con buona pace della sicurezza alimentare. Il ministro della salute ha il compito di garantire i consumatori: si attivi dunque affinché la legge sull''etichettatura abbia un percorso rapido».

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Ritrova l’energia per te stesso

Ritrova l’energia per te stesso

A cura di Alfasigma

Gli antibiotici sono tra i farmaci più prescritti nella popolazione pediatrica, soprattutto a livello ambulatoriale. In Europa emergono anche iniziative che valorizzano l'apporto operativo di tutti...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top