Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Regioni, emendamento nel Milleproroghe per non restituire il 3,65%


Per i titolari nuovi dispiaceri in vista dal ddl Milleproroghe, ora all’esame delle commissioni Bilancio e Affari costituzionali del Senato. Scampato, almeno per ora, il rischio di sanatorie sulle parafarmacie, si affaccia ora l’ipotesi che nel disegno di legge spunti un articolo diretto a “salvare” le Regioni dalla restituzione del 3,65% tolto ai margini dei titolari nei due mesi di vigenza del decreto sulla Manovra estiva (in soldoni circa 80 milioni di euro). Questa almeno è la richiesta che nei giorni scorsi i governatori hanno inviato all’esecutivo: il Governo approfitti del Milleproroghe per chiudere definitivamente una querelle che si sta trascinando da più di quattro mesi e sta originando una raffica di contenziosi con le farmacie e con le Federfarma territoriali. Ma c’è di più: per i governatori l’emendamento è l’occasione per chiudere sul nascere anche un’altra disputa con i titolari, quella riguardante l’applicazione dell’1,82% su generici e ossigeno; basta che nel Milleproroghe si confermi l’interpretazione fornita a fine novembre dall’Aifa e le farmacie dovranno rassegnarsi. Oggi sul Milleproroghe è previsto un incontro tecnico tra Regioni e ministro Tremonti (foto), dal quale potrebbe scaturire qualche decisione significativa sul tema. In attesa, Federfarma fa sapere che non rinuncerà al ricorso al Tar contro l’interprestazione dell’Agenzia sull’1,82% (vedi F33 di ieri).

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

UCB ottiene il marchio CE per ava Connect

UCB ottiene il marchio CE per ava Connect

A cura di UCB

Nei casi di mal di gola, una delle esigenze dei pazienti è il rapido sollievo dal dolore1. In questo contesto, gli operatori sanitari, incluso il farmacista,...

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top