Login con

Politica e Sanità

17 Novembre 2011

Gianani (Asl Rieti): i nuovi servizi possono far risparmiare


A margine del Convegno organizzato a Riccione dall’Utifar sui nuovi servizi, Farmacista33 ha incontrato Rodolfo Gianani, oggi direttore Asl di Rieti, e che, quando era al Ministero, ha dato un importante contributo alla scrittura del d.lgs 153/2009 e all’impalcatura concettuale dei nuovi servizi in farmacia.

 

Dottor Gianani, al mosaico manca ancora un tassello, il decreto attuativo su infermieri e fisioterapisti in farmacia. Lei non è più al Ministero ma forse ha un’idea sui tempi…
Credo che entro l’estate verrà pubblicato anche questo provvedimento. E lo stesso vale anche per il quarto e ultimo decreto, quello sui servizi nelle farmacie pubbliche.

 

Tra i titolari di farmacia i nuovi servizi suscitano entusiasmo ma anche perplessità. Cosa dire ai dubbiosi per convincerli?
Quella disegnata dal d.lgs 153/2009 è la riforma sanitaria degli anni duemila. Vent’anni dopo la riforma ospedaliera, il legislatore concentra la sua attenzione sul territorio e sancisce che il perno dell’assistenza territoriale è la farmacia.

E’ la filosofia con cui, a Rieti, sta lavorando assieme ai titolari e a Federfarma?
Precisamente. Abbiamo fatto un accordo e ora lo stiamo realizzando punto per punto. Siamo partiti dal Cup e posso dire che quanto sostenevamo quando abbiamo scritto la 153/2009 è vero: grazie alle farmacie si possono realizzare risparmi strutturali, non è vero che la riforma è una spesa in più.

 

Per esempio?
Per esempio sui Cup: entro la fine di aprile avrò, grazie alle farmacie, circa 110 punti di prenotazione sul territorio. Questo mi permetterà di scalare una dozzina di postazioni collocate nei distretti, con un risparmio evidente. Stesso discorso per le prestazioni analitiche: se vado dal medico a farmi prescrivere una glicemia, finisce che poi chiedo anche qualche altro esame. In farmacia, invece, questo effetto a cascata non scatta.

Nei decreti si parla di accreditamento delle farmacie. C’è il rischio che qualche presidio rimanga tagliato fuori?
Ho detto che grazie alla riforma le farmacie diventano il perno dell’assistenza sul territorio. Si pone quindi un problema di qualità dell’erogazione da tutelare, con chiare responsabilità da parte delle Asl. Se la domanda fa riferimento a quel passaggio del decreto in cui si parla di spazi dedicati, posso dire fin d’ora che nella mia Azienda non andrò certo a chiedere alle piccole farmacie sacrifici per interventi di ristrutturazione.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Per il tono dell’umore in giovani e adulti - SameFast UP

Per il tono dell’umore in giovani e adulti - SameFast UP


Un nuovo studio pubblicato su Scientific Reports rileva che un piccolo gruppo di microrganismi potrebbe influenzare la motilità degli spermatozoi.

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top