Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

Ultime battute per la RU486


E'' giunto al alla fase finale l''esame del farmaco abortivo mifepristone (RU486) da parte dell''Agenzia italiana del farmaco. "Nelle prossime settimane l''AIFA terminerà l''iter dell''Autorizzazione all''immissione in commercio del farmaco, attraverso la procedura di mutuo riconoscimento prevista dalla normativa europea e vincolante per tutti i Paesi dell''UE". Lo riferisce il ministro della Salute, Livia Turco, nella lettera indirizzata al presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Cuccurullo, con cui chiede al Css tre pareri in tema di aborto. Tra questi, la responsabile della Sanità italiana chiede al Consiglio di "formulare un parere sulle modalità d''impiego di tale farmaco, nel pieno rispetto della legge 194 del 1978", dice. Attualmente, ricorda Turco, la Ru486 è già commercializzata "in Francia, Austria, Belgio, Germania, Danimarca, Grecia, Spagna, Finlandia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Regno Unito, Svizzera e anche negli Stati Uniti, in Australia e in Cina". E ora, "con la procedura di mutuo riconoscimento attualmente in corso, saranno coinvolti insieme all''Italia anche il Portogallo, la Romania, l''Ungheria e la Lituania. In proposito - prosegue il ministro - il direttore generale dell''AIFA, Nello Martini, mi sottolinea in una sua missiva del 7 novembre scorso che ''la registrazione, la commercializzazione e l''impiego della Ru486 risultano compatibili e coerenti con la legge 194 e non hanno di per s� effetto induttivo o facilitante delle procedure abortive''. Infatti, la pillola sarà autorizzata per l''impiego esclusivamente in ospedale, secondo le procedure e le modalità previste dalla 194". In altre parole, il farmaco "si pone come alternativa all''intervento chirurgico quando tale procedura sia controindicata o sulla base della scelta responsabile della donna", scrive Turco.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Giornate frenetiche?  Ritrova la giusta carica

Giornate frenetiche? Ritrova la giusta carica

A cura di Viatris

I risultati di uno studio intergenerazionale sugli “Emerging healthcare trends” condotta dalla Luiss in collaborazione con Merck Italia. Focus anche sulla della generazione Alpha, quella dei nati...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top