Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

Un calcio di troppo al cuore


Gli integratori di calcio assunti dalle donne per contrastare l''osteoporosi potrebbero esporle a un maggiore rischio di infarto, secondo quanto è stato verificato da uno studio condotto in Nuova Zelanda e pubblicato sul British Medical Journal. Poich� i dati non sono definitivi, ricercatori invitano alla cautela; tuttavia, "un simile effetto collaterale - ha dichiarato Ian Reid dell''università di Auckland - è superiore a qualsiasi beneficio che il calcio possa dare". Lo studio ha coinvolto 1.471 donne sane in post menopausa, di età media 74 anni, che avevano già partecipato a una ricerca per studiare gli effetti del calcio sulla densità ossea e sul numero di fratture. A un gruppo di 732 è stato dato un integratore di calcio al giorno e a 739 un placebo. Dopo cinque anni i ricercatori hanno osservato più casi di infarto nel gruppo che assumeva regolarmente calcio (31 casi), rispetto al gruppo del placebo (21 casi). Alcuni studi precedenti avevano ipotizzato, al contrario, che il ricorso a questi integratori potesse proteggere da disturbi vascolari abbassando il livello di colesterolo cattivo nel sangue. Tuttavia, secondo gli scienziati, l''aumento del calcio ematico promuove la formazione di depositi nelle arterie, condizione a rischio di infarto. I risultati dunque, bench� non conclusivi, "ipotizzano un effetto negativo sulla salute vascolare, che andrebbe a scapito del beneficio sulla densità ossea".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Prevenzione del diabete - Lafarmacia.

Prevenzione del diabete - Lafarmacia.

A cura di Lafarmacia.

È in Gazzetta Ufficiale la legge di delegazione europea 2022/2023 per adeguare la normativa nazionale al nuovo sistema di tracciabilità dei farmaci basato sul datamatrix, con il...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top