Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

Mistificata la letteratura su antidepressivi


I ricercatori dell''università dell''Oregon Health & Science deninciano, in uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, che l’efficacia di alcuni antidepressivi potrebbe essere stata mistificata pubblicando solo gli studi con risultati positivi. Secondo i loro dati un terzo degli studi sfavorevoli non arriverebbe mai alla pubblicazione. Il team, guidato da Erick Turner, ha utilizzato il registro dei trials clinici della Food and Drugs Administration. In 74 studi su 12 diversi antidepressivi, i 38 trial con risultati positivi sono stati tutti pubblicati, tranne uno. Al contrario, dei 36 studi con risultati dubbi o negativi, solo tre sono stati pubblicati, 11 sono stati rimaneggiati per migliorarne l''esito e 22 non menzionati per niente. “Alcuni trial - spiegano gli autori - sono stati spesso pubblicati in modo da far apparire i dati positivi, anche se non lo erano". Per esempio, dei sette studi sfavorevoli al Paxil di GlaxoSmithKline, cinque non sono mai arrivati sulla stampa specializzata. Stessa sorte per due dei tre studi contro il Wellbutrin SR della stessa azienda. Inoltre, di cinque ricerche sull''effetto di Zoloft di Pfizer, i tre che non confermavano l''efficacia non sono stati pubblicati. E il quarto, considerato dall’FDA con risultati dubbi, è stato scritto e pubblicato come se il farmaco funzionasse. Immediata le repliche dalle aziende. "La nostra azienda si è impegnata - riferisce Jack Cox, di Pfizer - nella comunicazione dei dati di tutti gli studi clinici registrati, a prescindere dal risultato. In particolare - prosegue - ci siamo imposti di rendere pubblici i risultati dei nostri trials entro un anno dalla fine dello studio per tutti i nostri prodotti".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Un autunno di benessere, anche in menopausa

Un autunno di benessere, anche in menopausa

A cura di Viatris

Una nuova revisione sistematica, pubblicata Journal of Cutaneous Medicine and Surgery, mostra che la teledermatologia può rappresentare uno strumento ...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top