Login con

Salute benessere

15 Maggio 2023

Dolcificanti, Oms: sconsigliati per perdere peso. Le nuove linee guida


L'uso prolungato di dolcificanti non zuccherini non è efficace per ridurre il peso corporeo e può aumentare il rischio di diabete 2. La linea guida dell'Oms

Meglio usare prodotti senza zucchero o con zuccheri naturali (come quelli della frutta) anziché dolcificanti non zuccherini (Nss) per perdere peso. L'uso prolungato di Nss oltre a non avere benefici nel calo del peso, potrebbe portare ad aumento del rischio di diabete 2 ed altre patologie. Lo sottolinea l'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) nella nuova linea guida sui Nss pubblicata oggi. Le indicazioni dell'Oms non riguardano prodotti per la cura e l'igiene personale (dentifrici, farmaci e cosmetici) ma solo alimenti.


Usare i Nss non aiuta a controllare il peso, ma può contribuire all'insorgenza di diabete 2

La nuova raccomandazione dell'Oms si basa sui risultati di una revisione sistematica delle prove disponibili suggerendo che "l'uso di NSS non conferisce alcun beneficio a lungo termine nella riduzione del grasso corporeo negli adulti o nei bambini" o del rischio di malattie non trasmissibili. Anzi, i risultati della revisione suggeriscono che potrebbero esserci potenziali effetti indesiderati dall'uso a lungo termine di Nss, come un aumento del rischio di diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari e mortalità negli adulti. «Sostituire il "senza zucchero" con i Nss non aiuta a controllare il peso a lungo termine. Le persone devono prendere in considerazione altri modi per ridurre l'assunzione di zuccheri, come il consumo di alimenti con zuccheri naturali, come la frutta, o cibi e bevande non zuccherati», afferma Francesco Branca, direttore dell'OMS per la nutrizione e la sicurezza alimentare. «Gli Nss non sono principi nutritivi essenziali e non hanno valore nutritivo. Le persone dovrebbero ridurre del tutto la componente dolce dall'alimentazione, iniziando precocemente, per migliorare la loro salute».


Nss, quali sono i più comuni

I dolcificanti non zuccherini sono considerati alternative ipocaloriche o prive di calorie e generalmente sono commercializzati come aiuto nella perdita di peso o nel mantenere il peso forma. Sono spesso utilizzati anche dai pazienti con diabete per mantenere stabile la glicemia senza rinunciare al gusto dolce. Gli NSS comuni includono:
-acesulfame K
-aspartame
-advantame
-ciclamati
-neotamo
-saccarina
-sucralosio
-stevia e suoi derivati.


A chi e cosa non si applicano le raccomandazioni sui Nss

La raccomandazione dell'Oms non si applica ai prodotti che contengono Nss per la cura e l'igiene personale come dentifrici, creme per la pelle e farmaci, o agli zuccheri a basso contenuto calorico e agli alcoli dello zucchero (polioli), che sono zuccheri o derivati ​​dello zucchero contenenti calorie e pertanto non sono considerati Nss.

Le indicazioni si applicano a tutte le persone "ad eccezione della persone con diabete preesistente e include tutti i dolcificanti non nutritivi sintetici, presenti in natura o modificati che non sono classificati come zuccheri presenti negli alimenti e nelle bevande lavorati o venduti da soli per essere aggiunti agli alimenti e bevande da parte dei consumatori".


Fonti:

https://www.who.int/news/item/15-05-2023-who-advises-not-to-use-non-sugar-sweeteners-for-weight-control-in-newly-released-guideline

TAG: ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITà, DIABETE, ABITUDINI ALIMENTARI, ZUCCHERO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/04/2024

Dormire poco e male è un campanello di allarme di altre patologie ma il primo step per gestire l’insonnia è fare la giusta diagnosi, in quanto ci sono 6 categorie di disturbi del sonno

A cura di Simona Zazzetta

11/04/2024

Una nuova revisione sistematica di studi clinici randomizzati evidenzia l'importanza dell'esercizio fisico come componente potenzialmente cruciale nel trattamento della depressione

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

02/04/2024

Secondo uno studio, pubblicato su NEJM Evidence, le persone che smettono di fumare vedono notevoli miglioramenti nell’aspettativa di vita dopo pochi anni ...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

22/03/2024

Altroconsumo segnalerà al Ministero della Salute e all’AGCM i prodotti che non sono risultati conformi alla protezione dichiarata in etichetta e chiederà di effettuare dei dovuti...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

L'innovazione scientifica con tecnologia brevettata

L'innovazione scientifica con tecnologia brevettata

A cura di Metagenics

Al via il progetto New Era for Rare, promosso da Edra, oggi la prima discussione del progetto. Presentate le azioni congiunte da implementare per favorire l’attuazione della Legge 175/2021

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top