Login con

Salute benessere

04 Giugno 2024

Obesità, sovrappeso altera microbiota cutaneo: salute della pelle a rischio

Un nuovo studio, pubblicato sul Clinical Cosmetic and Investigational Dermatology, suggerisce che le caratteristiche fisiologiche della pelle del viso, così come i cambiamenti del microbiota cutaneo, sono associati all’indice di massa corporea

di Paolo Levantino - Farmacista clinico


Obesità, sovrappeso altera microbiota cutaneo: salute della pelle a rischio

Oltre alle ben note implicazioni per la salute cardiovascolare e metabolica, l'obesità ha dimostrato di avere un impatto significativo sulla salute della pelle, un aspetto spesso trascurato ma cruciale del benessere complessivo di un individuo. Recentemente, uno studio ha esplorato le intricanti connessioni tra sovrappeso/obesità, parametri fisiologici della pelle e microbiota cutaneo, portando alla luce risultati sorprendenti e importanti implicazioni per la pratica farmaceutica.

Un BMI elevato è correlato ad una compromissione della barriera cutanea
La ricerca si è concentrata su una coorte di 198 donne cinesi residenti a Shanghai, divise in gruppi in base al loro indice di massa corporea (BMI). I risultati hanno rivelato differenze significative nei parametri fisiologici della pelle del viso tra individui magri e in sovrappeso/obesi. Il gruppo sovrappeso ha mostrato una compromissione della funzione della barriera cutanea, con un aumento della perdita di acqua transdermica (TEWL), un contenuto di sebo più elevato e una diminuzione dell'idratazione cutanea. Questi cambiamenti non solo influenzano l'aspetto estetico, ma possono anche predisporre a una serie di condizioni cutanee, comprese le malattie infiammatorie della pelle.

Correlazione tra la composizione del microbioma cutaneo e BMI
La scoperta più sorprendente è stata la correlazione tra composizione del microbioma cutaneo e BMI. I partecipanti con un BMI più elevato hanno mostrato un aumento dell'abbondanza di batteri come Streptococcus e Corynebacterium. Tali cambiamenti nell'ecosistema microbico possono creare un ambiente favorevole per la proliferazione di patogeni e l'insorgenza di infezioni cutanee. Inoltre, i partecipanti con un BMI più elevato hanno mostrato un aumento dell'abbondanza di funghi come Malassezia e Candida, associati a condizioni cutanee come la dermatite seborroica e la psoriasi. 

“Tali risultati indicano che il BMI è associato a differenze nelle proprietà biofisiche e nel microbioma della pelle del viso. Un BMI elevato influisce sull’integrità della barriera cutanea e modifica la diversità della flora cutanea e la composizione delle specie”, affermano gli autori dello studio.

Sviluppi innovativi nella cura della pelle
Le implicazioni di questi risultati per la pratica farmaceutica sono significative. La comprensione delle connessioni tra sovrappeso/obesità e salute della pelle potrebbe consentire lo sviluppo di strategie preventive e terapeutiche mirate. Interventi che mirano a migliorare la salute metabolica e a ripristinare l'equilibrio del microbioma cutaneo potrebbero essere cruciali nel trattamento della cura della pelle, mirati specificamente alle esigenze delle persone con un BMI elevato.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC10921894/ 

TAG: MICROBIOTA, OBESITà, SOVRAPPESO, FISIOLOGIA DELLA PELLE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

10/06/2024

In Italia 4 adulti su 10 soffrono di eccesso ponderale, di cui 3 sono in sovrappeso e 1 obeso. E non decolla la regola delle “5 porzioni al giorno di frutta e verdura” raccomandate dalle linee...

A cura di Redazione Farmacista33

04/06/2024

Altroconsumo ha analizzato 15 creme solari per bambini verificando che alcune con indice di protezione Spf 50+ proteggono meno di quanto indicato in etichetta: "I prodotti che non proteggono quanto...

A cura di Simona Zazzetta

03/06/2024

Nella maggior parte dei casi chi soffre di un disturbo da alimentazione incontrollata sperimenta un certo miglioramento nel corso di cinque anni, ma è raro ottenere una remissione completa in questo...

A cura di Redazione Farmacista33

27/05/2024

Una review pubblicata su Nutrients ha analizzato il ruolo dei cibi sull’acne vulgaris, sia a livello di sviluppo della malattia che di peggioramento. Ecco gli alimenti da evitare

A cura di Sabina Mastrangelo

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Clinique Smart Clinical Repair SPF 30

Clinique Smart Clinical Repair SPF 30

A cura di Clinique

Dalla parte di noi donne è un progetto promosso da Alfasigma, con il patrocinio anche di Federfarma, volto a sensibilizzare la popolazione femminile sul tema della prevenzione ginecologica,...

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top