Login con

Sanità

09 Novembre 2022

Vendita farmacie: nascondere debiti è reato di truffa aggravata. La sentenza della Cassazione Penale


Ritenuto responsabile del reato di truffa aggravata il venditore che con artifizi e raggiri, consistiti nel prendere accordi con il potenziale acquirente in ordine alla cessione della propria farmacia, aveva taciuto l'esistenza di pendenze economiche a carico dell'azienda consistenti in debiti nei confronti di una società, procurandosi così l'ingiusto profitto pari al corrispettivo per la cessione.

Obbligo per chi vende a rispondere dei debiti

La sussistenza di un obbligo in capo al cedente di rispondere dei debiti nei confronti del cessionario non incide sulla configurazione del reato consistente nell'essersi il primo procurato un ingiusto profitto convincendo l'acquirente a stipulare un contratto che non avrebbe concluso se avesse saputo dell'esistenza del debito.

Si è osservato che "la menzogna" è un fatto attraverso il quale si crea una suggestione che tende ad insinuare nella mente della parte offesa un erroneo convincimento su una situazione che non ha riscontro nella realtà. Nel caso concreto l'imputato ha quindi espresso una menzogna con carattere "aggressivo", cioè teso ad indurre in errore la parte offesa al fine di procurarsi un profitto.
In tal senso gli atti compiuti integrano proprio quell'avvolgimento psichico che è elemento costitutivo del delitto in questione e non un inadempimento contrattuale.

Avv. Rodolfo Pacifico  www.dirittosanitario.net
Per approfondire Cassazione Penale 19 ottobre 2022 su www.dirittosanitario.net

TAG: VENDITA DELLA FARMACIA, CASSAZIONE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

05/04/2024

Nelle scorse settimane è stata pubblicata la sentenza della Cassazione Penale (n. 10658/2024) che ha confermato la responsabilità penale di un farmacista che...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

22/03/2024

Il Consiglio di Stato ha respinto l’appello delle parafarmacie ritenendo che con la modifica al Sistema TS, che impedisce ai medici di emettere ricette bianche “miste”, si sia...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

20/03/2024

Le benzodiazepine classe E non ad uso parenterale sono sottoposte a ricetta medica ripetibile con validità tassativa di 30 giorni. Il parere dell’esperto

A cura di Redazione Farmacista33

06/03/2024

Il bacino di utenza di una farmacia può essere anche di dimensioni più ridotte rispetto alle altre: i Comuni godono di ampia discrezionalità sulla scelta...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Corso Olii Essenziali e Vegetali

Corso Olii Essenziali e Vegetali

A cura di Naturlabor

Il mercato M&A nel 2023 ha registrato un calo a livello mondiale, ma in Italia il mercato chiude in crescita dell'8%. Tra le principali acquisizioni segnalate dal PwC Global & Italian M&A...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top