Login con

Sanità

07 Giugno 2023

Indennità di camice, Corte d'appello di Milano: è diritto del dipendente


In primo e secondo grado la farmacia aveva ottenuto provvedimenti favorevoli rispetto alla opposizione proposta contro un avviso di addebito con il quale l'INPS aveva intimato il pagamento di euro 2.084,90 a titolo di contributi non versati sulla indennità di camice, voce prevista dal contratto collettivo nazionale di lavoro, ma non versata alla dipendente.
La Corte d'appello di Milano con sentenza del 2017 aveva condiviso il giudizio del primo giudice. Era stato accertato che la Farmacia avesse fornito alla dipendente a proprie spese il camice professionale, provvedendo direttamente anche al lavaggio, per cui non vi era alcuna voce retributiva in effetti dovuta e non corrisposta, con la conseguenza che, anche sotto il versante contributivo, nulla era dovuto all'INPS. L'istituto previdenziale ha portato la questione dinanzi alla Corte di Cassazione che ha accolto il ricorso ribaltando le precedenti decisioni.

Voce retributiva spettante ai lavoratori

E' necessario esaminare la previsione contrattuale che nel caso concreto è contenuta nell'art. 6, comma 2, titolo V, del CCNL integrativo regionale per le farmacie rurali che espressamente indica «(...) A decorrere dal 2002 verrà riconosciuta ad ogni dipendente delle farmacie private della Lombardia un'indennità sostitutiva camici/lavaggio pari a lire 800mila annue, per le farmacie che forniranno i camici tale indennità sarà ridotta a lire 600mila annue, l'indennità camici/lavaggio sarà erogata con le competenze del mese di aprile di ciascun anno».
Tale previsione, si è osservato integra un vero e proprio diritto del dipendente ad ottenere la somma indicata, e l'indennità, in quanto dovuta, non può essere esclusa dal computo della retribuzione.
Quindi, interpretando il contratto, resta accertato che si tratta di una voce retributiva spettante ai lavoratori attraverso la quale si determina il "dovuto" spettante e di conseguenza la base di calcolo dei contributi. Non modifica tale conclusione gli adattamenti concreti che le parti avessero raggiunto perché, il parametro di legge non può essere derogato dalle iniziative negoziali dei privati.

avv. Rodolfo Pacifico

Per approfondire, Corte di Cassazione 26.04.2023
su www.dirittosanitario.net

TAG: INPS, MILANO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

21/02/2024

Il Tar Marche è intervenuto sull’istituzione di una farmacia succursale chiarendo la legittimità della scelta discrezionale della Pubblica Amministrazione ...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

07/02/2024

Il trasferimento di farmacia è possibile, ma con limitazioni che per il Consiglio di Stato riguardano: la zona assegnata da pianta organica, la distanza tra...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

26/01/2024

Il Consiglio di Stato ritorna sul tema dispensario ordinario e dispensario stagionale dirimendo la natura dell’affidamento della gestione ai titolari di farmacia...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

10/01/2024

Assolto il titolare di una parafarmacia accusato di reato di manovre speculative su merci, nello specifico le mascherine protettive, durante la pandemia perché...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Specifica per le piccole aree delicate e sensibili

Specifica per le piccole aree delicate e sensibili

A cura di Lafarmacia.

In Svizzera, in Canton Ticino, si stanno riducendo le farmacie indipendenti a favore di catene e grandi gruppi, con una trasformazione del mercato per farmacisti...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top