Login con

Pharma

20 Ottobre 2020

Tampone ultrarapido, Oxford mette a punto test diagnostico. Si punta a uso in uffici, discoteche, aeroporti


I ricercatori dell'Università di Oxford hanno sviluppato un test diagnostico estremamente rapido che in meno di cinque minuti riesce a indentificare la positività al nuovo coronavirus Sars-CoV-2

I ricercatori dell'Università di Oxford hanno sviluppato un test diagnostico estremamente rapido che rileva e identifica il virus in meno di cinque minuti: un nuovo test rapido che in meno di cinque minuti riesce ad indentificare la positività al nuovo coronavirus. Il metodo è in grado di differenziare con elevata accuratezza Sars-CoV-2, il virus responsabile del Covid-19, riuscendo a distinguerlo dagli altri più comuni patogeni respiratori come i virus stagionali. Lavorando direttamente su tamponi faringei di pazienti Covid-19, senza la necessità di estrazione del genoma, purificazione o amplificazione dei virus, il metodo inizia con la rapida etichettatura delle particelle virali nel campione con brevi filamenti di Dna fluorescenti. Un microscopio viene quindi utilizzato per raccogliere le immagini del campione, con ciascuna immagine contenente centinaia di virus marcati con fluorescenza. Il software di apprendimento automatico identifica rapidamente e automaticamente il virus presente nel campione. Questo approccio sfrutta il fatto che i diversi tipi di virus hanno differenze nella loro etichettatura di fluorescenza a causa delle differenze nella loro chimica superficiale, nella dimensione e nella forma.

Si punta a controlli veloci in luoghi ad alta affluenza

I ricercatori con questo progetto mirano a sviluppare un dispositivo integrato che verrà utilizzato per testare le persone all'interno di uffici, discoteche e aree concerti, aeroporti e tutti quei luoghi chiusi ad alta affluenza che necessitano di controlli veloci e rapidi, per la creazione e la salvaguardia di spazi "Covid-19 free". La fase attuativa prevede la creazione di uno spinout e la raccolta di fondi per accelerare la produzione di un dispositivo completamente integrato entro la fine dell'anno ed iniziare lo sviluppo del prodotto all'inizio del 2021, in modo da passare in breve tempo ad una produzione su larga scala.

Cristoforo Zervos

Per approfondimenti:
https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.10.13.20212035v3

TAG: DIAGNOSI, SERVIZI DIAGNOSTICI, CORONAVIRUS, COVID-19, SARS-COV-2

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

09/05/2024

Si è svolto oggi il primo incontro tra il Presidente dell’AIFA, Robert Nisticò e il Presidente di Farmindustria, Marcello Cattani, presso sede dell’Agenzia che ha portato alla costituzione...

A cura di Redazione Farmacista33

08/05/2024

AstraZeneca ritira il proprio vaccino anti-Covid Vaxzevria in linea con l’indicazione data dall'Agenzia europea del farmaco sui vaccini non più usati e non aggiornati. Ecco le motivazioni

A cura di Simona Zazzetta

02/05/2024

Il nuovo ruolo di Aifa nelle parole del neo Presidente Robert Giovanni Nisticò, intervistato da Sanità33: "L’AIFA deve essere più presente nelle dinamiche internazionali, sa nell’European...

A cura di Redazione Farmacista33

02/05/2024

Le carenze intermittenti nella fornitura di capsule rigide di Creon verranno risolte nella seconda metà del 2026. La carenza non interessa la formulazione in granulato

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Un corpo in armonia

Un corpo in armonia

A cura di Lierac

Anche quest’anno è stato fondamentale il ruolo svolto dalle farmacie nella campagna vaccinale contro il SARS-CoV-2. Nel corso dell’ultima stagione vaccinale, infatti, quasi un quarto delle...

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top