Login con

Pharma

21 Aprile 2022

Disturbi gastrointestinali: indagare sui sintomi per comprendere gravità e cronicità


Il farmacista dovrebbe indagare la presenza di determinati sintomi per consigliare al meglio il paziente, soprattutto in presenza di manifestazioni gravi o ricorrenti


I cambiamenti dei ritmi intestinali (costipazione, diarrea o gonfiore), specie se accompagnati da perdita o aumento di peso inspiegabile, un dolore addominale persistente, un forte bruciore di stomaco, sono solo alcuni dei sintomi a cui il farmacista dovrebbe porre attenzione per consigliare una visita specialistica al paziente che entra in farmacia per chiedere un consiglio su quali medicinali assumere.

Distinguere sintomi lievi e moderati da manifestazioni gravi e croniche

Molti pazienti soffrono di problemi gastrointestinali da lievi a moderati come costipazione, diarrea, flatulenza, bruciore di stomaco e indigestione e scelgono di assumere farmaci OTC, con i farmacisti che possono aiutarli ad avere quelli più adatti, accertandosi dell'appropriatezza del loro utilizzo. Questi medicinali di automedicazione sono utili per disturbi lievi, ma nei casi di sintomi gastrointestinali persistenti e cronici è opportuno che il farmacista incoraggi il paziente a rivolgersi al suo medico di base o ad uno specialista. In particolare, sarebbe opportuno indagare cambiamenti nelle abitudini intestinali, specialmente costipazione cronica o diarrea, cambiamenti della consistenza delle feci, soprattutto se accompagnata da inspiegabile perdita o aumento di peso, difficoltà a deglutire, sofferenza e/o dolore addominale continuo, dispnea e bruciore di stomaco persistente e/o grave, nausea e vomito e segnali di sanguinamento rettale o presenza di muco nelle feci. In questo modo, i farmacisti possono aiutare i pazienti a identificare segni e sintomi che necessitano di immediata o più approfondita valutazione medica. I farmacisti, inoltre, possono spiegare ai pazienti il corretto stile di vita per promuovere la loro salute gastrointestinale, come consumare fibre, avere una dieta bilanciata, fare giusto esercizio fisico, mantenere il peso corporeo ideale, non fumare, ridurre lo stress e mantenersi idratati. Infine, questo professionista sanitario può avere anche un ruolo del ricordare ai pazienti l'importanza dello screening del cancro del colon-retto, generalmente raccomandato a partire dai 45 anni, ma anche prima, tra le persone ad aumentato rischio.

La diffusione dei disturbi gastrointestinali

Secondo la World Gastroenterology Organization, il 33% della popolazione mondiale soffre di qualche tipo di sintomo gastrointestinale, più comunemente gonfiore e costipazione. Inoltre, dai dati dei National Institutes of Health americani, emerge che più di 60 milioni di statunitensi hanno bruciore di stomaco almeno una volta al mese e 15 milioni avvertono questo sintomo tutti i giorni. In Italia, da una ricerca del 2021 condotta per conto dell'Associazione nazionale di farmaci di automedicazione Assosalute, è stato osservato che il 56% degli italiani soffre di disturbi gastrointestinali, in aumento rispetto al 47,8% del 2019. In questo ambito, la pandemia di COVID-19 potrebbe aver scatenato fattori quali ansia e depressione, che hanno portato al peggioramento di sintomi quali sindrome dell'intestino irritabile, dolore addominale, costipazione o diarrea.

Sabina Mastrangelo

Fonti:

https://www.pharmacytimes.com/view/help-patients-determine-when-to-seek-medical-care-for-gi-issues

TAG: DIARREA, FARMACISTI, DISTURBI GASTROINTESTINALI, COSTIPAZIONE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

10/07/2024

L'AIFA convoca per il 19 luglio le società scientifiche e le organizzazioni rappresentative dei Medici di Medicina Generale per il primo incontro del “Tavolo tecnico per la revisione delle Note...

A cura di Redazione Farmacista33

09/07/2024

AIFA rinnova la sua banca dati del farmaco da cui si può accedere alle informazioni sui medicinali ad uso umano autorizzati in Italia e scaricare direttamente su smartphone l’App “AIFA...

A cura di Redazione Farmacista33

09/07/2024

AIFA ha reso disponibile un aggiornamento dei documenti relativi al monitoraggio mensile della spesa farmaceutica nazionale e regionale per il periodo gennaio / dicembre 2023 (1° rilascio)

A cura di Redazione Farmacista33

05/07/2024

L’appello emerso nell’ambito della 16° edizione di ICAR Italian Conference on AIDS and Antiviral Research, in corso a Roma presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Per correggere le rughe e contrastare la perdita di volume

Per correggere le rughe e contrastare la perdita di volume

A cura di La Roche-Posay

In 5 regioni in circa 350 punti vendita, parafarmacie e ottici Conad, insieme ai Punti Prelievo e Poliambulatori del gruppo Bianalisioffrirà prestazioni sanitarie e servizi diagnostici di qualità e...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top