Login con

Pharma

19 Gennaio 2023

Influenza, Commissione Ue approva farmaco orale monodose nei bambini


La Commissione europea ha approvato il trattamento antivirale baloxavir marboxil per l'influenza non complicata e come profilassi post-esposizione dell'influenza nei bambini da un anno in su


La Commissione europea (CE) ha approvato il trattamento antivirale baloxavir marboxil (Xofluza) di Roche per l'influenza non complicata e come profilassi post-esposizione dell'influenza nei bambini di età pari o superiore a un anno. Con questa approvazione il medicinale antinfluenzale orale monodose in Europa può essere usato per trattare e prevenire l'influenza non complicata nei bambini di età pari o superiore a un anno, negli adolescenti e negli adulti.

Meccanismo d'azione: inibisce proteina per la replicazione virale

Xofluza è un medicinale orale monodose di prima classe con un meccanismo d'azione innovativo che ha dimostrato efficacia in un'ampia gamma di virus influenzali, compresa l'attività in vitro contro ceppi resistenti all'oseltamivir e virus aviari ceppi (H7N9, H5N1) in studi non clinici. Xofluza è il primo di una classe di antivirali progettati per inibire la proteina endonucleasi cap-dipendente, che è essenziale per la replicazione virale.
L'approvazione si basa sui risultati degli studi di fase III miniStone-2 e Blockstone. Lo studio miniSTONE-2ha raggiunto il suo endpoint primario di sicurezza e ha dimostrato che Xofluza ha ridotto di oltre due giorni il periodo di tempo in cui l'influenza è stata rilasciata dall'organismo rispetto a oseltamivir (replicazione virale; tempo mediano di 24,2 ore rispetto a 75,8 ore, rispettivamente). Xofluza è stato ben tollerato senza che siano stati identificati nuovi segnali di sicurezza.
Nello studio Blockstone Xofluza ha mostrato un effetto profilattico statisticamente significativo dopo una singola dose orale, riducendo del 86% il rischio che le persone sviluppino l'influenza dopo l'esposizione a un membro della famiglia infetto rispetto al placebo (1,9% nei partecipanti trattati con Xofluza e 13,6% nel gruppo placebo). Negli studi sulla trasmissione dell'influenza nelle famiglie, il rischio di infezione da altri membri della famiglia era del 38%. Il trattamento profilattico con Xofluza blocca la replicazione virale più velocemente dell'oseltamivir e può contribuire a limitare la diffusione dell'influenza e quindi a ridurre l'impatto e il peso dell'influenza sulla società.

Meccanismo d'azione: inibisce proteina per la replicazione virale

Le evidenze cliniche hanno dimostrato il beneficio di Xofluza in diverse popolazioni e ora è in fase di ulteriore studio in un programma di sviluppo di fase III, anche nei bambini di età inferiore a un anno, nonché per valutare il suo potenziale nel ridurre la trasmissione dell'influenza da una persona infetta a persone sane.
Xofluza è stato approvato per la prima volta per l'uso in Europa nel 2021 per il trattamento dell'influenza non complicata e per la profilassi post-esposizione dell'influenza negli adulti e negli adolescenti di età pari o superiore a 12 anni. Xofluza è ora approvato in più di 70 paesi per il trattamento dell'influenza di tipo A e B.

"Siamo lieti che la Commissione europea abbia approvato Xofluza per i bambini di età pari o superiore a un anno, poiché l'influenza può essere particolarmente pericolosa per i bambini più piccoli", ha affermato Levi Garraway, Chief Medical Officer e Head of Global Product di Roche. "Speriamo che il comodo regime orale monodose di Xofluza aiuti i bambini a riprendersi rapidamente, oltre a ridurre il carico sociale dell'influenza".

Xofluza è stato scoperto da Shionogi & Co., Ltd. e viene sviluppato e commercializzato a livello globale in collaborazione con Roche Group. In base a questo accordo, Roche detiene diritti mondiali su Xofluza esclusi Giappone e Taiwan, che saranno mantenuti esclusivamente da Shionogi & Co., Ltd.

TAG: INFLUENZA, ANTIVIRALI, BAMBINO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/02/2024

Emanuele Monti, Presidente IX Commissione Sostenibilità Sociale, Casa e Salute della Regione Lombardia entra nel Consiglio di amministrazione dell'Agenzia...

A cura di Redazione Farmacista33

15/02/2024

Il ministro della Salute Orazio Schillaci ha firmato il decreto che nomina Giorgio Palù Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco

A cura di Redazione Farmacista33

12/02/2024

La nota AIFA, a seguito del parere dell’EMA, indica il rischio di PRES e RCVS se si utilizzano medicinali con pseudoefedrina

A cura di Redazione Farmacista33

08/02/2024

La Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera, nella riunione dell'8 febbraio, alla nomina a presidente dell'Agenzia italiana del farmaco, Giorgio Palù, e ha...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Mal di gola forte? Spegnilo sul nascere

Mal di gola forte? Spegnilo sul nascere


Il Tar Marche è intervenuto sull’istituzione di una farmacia succursale chiarendo la legittimità della scelta discrezionale della Pubblica Amministrazione ...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top