Login con

Pharma

07 Febbraio 2023

Vitamina D, integrazione collegata a riduzione dei casi di melanoma


Uno studio è stato condotto in Finlandia evidenzia l'importanza di tenere sotto controllo i livelli di vitamina D nel sangue e integrare quando necesario


Le persone che assumono con regolarità integratori a base di vitamina D hanno un rischio dimezzato di sviluppare melanoma rispetto a chi non assume questa sostanza. A mostrarlo è una ricerca coordinata da Ilkka Harvima, dell'University of Eastern Finland, e pubblicata su Melanoma Research.

Il ruolo della vitamina D e dei suoi metaboliti

La vitamina D ha un ruolo nel normale funzionamento dell'organismo, oltre ad essere chiave in molte malattie. Secondo gli autori della ricerca, il legame tra vitamina D e tumori della pelle è stato abbondantemente studiato in passato, ma questi studi si sono focalizzati sui livelli sierici di calcidiolo, un metabolita della vitamina D, e sulla sua associazione con i tumori della pelle.

La pelle delle persone può esprimere enzimi che possono biologicamente attivare o inattivare i metaboliti della vitamina D. Tuttavia, i livelli di calcidiolo sierico non possono fornire informazioni rispetto a come la vitamina D verrà metabolizzata. Per questo, secondo Harvima e colleghi, raccogliere dati sui livelli sierici di calcidiolo non può dare indicazioni esaustive e accurato sull'eventuale aumentato rischio di una persona di andare incontro a un tumore della pelle.

Per lo studio, il team ha valutato sia i livelli sierici di calcidiolo dei partecipanti che raccolto dati sui casi di melanoma e la quantità di vitamina D da loro assunta con gli integratori.

Le evidenze sulla popolazione finlandese

La ricerca ha incluso 490 pazienti ad aumentato rischio di tumore della pelle come carcinoma a cellule basali, carcinoma a cellule squamose o melanoma. I ricercatori hanno osservato, prima di tutto, il livello di rischio del paziente, distinguendolo in basso, moderato o alto. Successivamente, i partecipanti sono stati divisi in tre gruppi sulla base dell'assunzione di integrazione di vitamina D, quindi in utilizzatori, non utilizzatori e utilizzatori occasionali. I livelli sierici di calcidiolo sono stati misurati nel 50% di tutti i partecipanti e i ricercatori hanno osservato che tra chi assumeva regolarmente vitamina D c'erano meno casi di melanoma rispetto a chi non la prendeva. Inoltre, la classificazione del rischio di tumore della pelle era considerevolmente migliore per chi usava con regolarità questo integratore.

Non vi era, poi, un'associazione statisticamente significativa tra consumo di vitamina D e gravità della malattia e i livelli sierici di calcidiolo non erano significativamente associati con un peggioramento dei cambiamenti della pelle.

Sabina Mastrangelo

Fonte

Melanoma Research, 2022; Publish Ahead of Print DOI: 10.1097/CMR.0000000000000870

TAG: MELANOMA, VITAMINA D

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

Molteplici le reazioni alle dimissioni di Giorgio Palù dall’incarico di presidente dell’Aifa. Schillaci e Gemmato: accolto suggerimento di nominare un ...

23/02/2024

Tra i 10 farmaci di cui il Chmp dell’Ema ha raccomandato l’approvazione ci sono anche due vaccini contro influenza aviaria da usare in caso di pandemia ...

A cura di Redazione Farmacista33

22/02/2024

Dopo appena due settimane dalla nomina, Giorgio Palù ha lasciato l’incarico di presidente dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), sarebbe dovuto restare in carica un anno

21/02/2024

Il Consiglio di amministrazione del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha nominato Pamela Rendi-Wagner alla direzione per...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Lo smalto dei denti gioca un ruolo vitale

Lo smalto dei denti gioca un ruolo vitale

A cura di Gsk

Il ministero della Salute ha trasmesso un’allerta di grado 3 chiedendo di potenziare la vigilanza su eventuali furti di farmaci contenti fentanil e suoi...

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top