Login con

Pharma

10 Febbraio 2023

Reazioni avverse ai farmaci: ridotte del 30% con trattamento basato su analisi genetica


Uno studio mostra che un'analisi genetica prima della terapia farmacologica potrebbe ridurre del 30% le reazioni avverse ai farmaci e i relativi costi sanitari


Uno studio pubblicato su The Lancet mostra che un'analisi genetica prima della terapia farmacologica potrebbe ridurre del 30% le reazioni avverse ai farmaci e i relativi costi sanitari. In tutto il mondo, il problema delle reazioni avverse è considerevole. In Europa causano fino a 128.000 morti all'anno e sono la causa del 9% di tutti i ricoveri ospedalieri, una cifra che raddoppia fino al 20% nelle persone di età superiore ai 70 anni. Tuttavia, queste incidenze potrebbero essere ridotte, adattando i farmaci ai geni di ciascun paziente.

Identificati 12 geni specifici per metabolismo ed effetti dei farmaci

Lo studio "PREPARE" (Preemptive Pharmacogenomic Testing for Preventing Adverse Drug Reactions) ha incluso quasi 7.000 pazienti provenienti da sette paesi (Austria, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Slovenia, Spagna e Regno Unito), tra marzo 2017 e giugno 2020, tutti genotipizzati rispetto alle variazioni di dodici geni specifici significativi per il metabolismo, il trasporto e gli effetti collaterali dei farmaci. Tutti i partecipanti hanno quindi ricevuto i loro farmaci in modo convenzionale o con una modifica basata sul genotipo. Dodici settimane dopo l'inizio del loro regime farmacologico, i pazienti sono stati contattati in merito a qualsiasi reazione avversa sviluppata, come diarrea, dolore o perdita del gusto.

Meno reazioni avverse nei pazienti con trattamento basato sul genotipo

"I pazienti che hanno ricevuto un trattamento basato sul genotipo hanno avuto, in media, il 30% in meno di reazioni avverse rispetto ai controlli ", secondo il prof. Ingelman-Sundberg , esperto, con lunga esperienza nell'Agenzia Europea del farmaco (EMA). " I nostri risultati suggeriscono che una genotipizzazione iniziale dei pazienti genererà risparmi significativi per la società".
"Il test deve essere fatto solo una volta per paziente e si può generare un "Dna pass" fondamentalmente una carta con una striscia magnetica contenente tutti i dati genetici importanti su un particolare paziente", spiega l'autore. "Quando la scheda di un paziente viene scansionata, medici e farmacisti potranno calcolare la dose ottimale di un farmaco per quel particolare individuo".

Paolo Levantino
Farmacista clinico e giornalista scientifico

Fonte:

The Lancet, doi: 10.1016/S0140-6736(22)01841-4

TAG: FARMACOGENETICA, REAZIONE AVVERSA AI FARMACI, REAZIONI AVVERSE AI FARMACI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/02/2024

La nota AIFA, a seguito del parere dell’EMA, indica il rischio di PRES e RCVS se si utilizzano medicinali con pseudoefedrina

A cura di Redazione Farmacista33

08/02/2024

La Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera, nella riunione dell'8 febbraio, alla nomina a presidente dell'Agenzia italiana del farmaco, Giorgio Palù, e ha...

07/02/2024

Con la firma del decreto il ministro della Salute ha designato i nomi dei membri della nuova Commissione scientifica ed economica. Ecco chi sono e da quali...

06/02/2024

Con un decreto firmato dal ministro Orazio Schillaci il ministero della Salute designa i componenti della nuova Commissione scientifica ed economica (Cse) del farmaco dell'Aifa che sostituisce la...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Per un sorriso smagliante - Curaprox

Per un sorriso smagliante - Curaprox

A cura di Curaprox

Almirall e Etherna annunciano un’alleanza multi-target per sviluppare nuove terapie a mRNA per gravi malattie della pelle, come cancro alla pelle non melanoma ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top