Login con

Aifa

21 Dicembre 2023

Colesterolo alto. Farmaco iniettivo: difetto in siringa preriempita. Indicazioni per uso corretto

Novartis ha ricevuto un numero limitato di reclami relativi alla difficoltà di muovere lo stantuffo della siringa per somministrazione di Leqvio con conseguente impossibilità di iniettare il medicinale

di Redazione Farmacista33


Colesterolo alto. Farmaco iniettivo: difetto in siringa preriempita. Indicazioni per uso corretto

È necessario adottare alcune attenzioni nell’uso del farmaco inclisiran (Leqvio) iniettabile in siringa preriempita: non va rimosso il cappuccio dell’ago fino a quando si è pronti ad iniettare e se, durante l’iniezione non si abbassa lo stantuffo, va utilizzata una nuova siringa. In rari casi, se si toglie il cappuccio con troppo anticipo, il farmaco potrebbe seccarsi e causare l’otturazione. Lo segnala una Nota informativa importante pubblicata dall’Aifa che Novartis ha condiviso con l’Ema

Non rimuovere il cappuccio dell’ago finché non si è pronti ad iniettare

L’azienda ha ricevuto alcuni reclami, in numero limitato, “relativi alla difficoltà di muovere lo stantuffo della siringa di Leqvio, con conseguente impossibilità di iniettare il medicinale. Nell’Unione Europea il problema si verifica poco frequentemente (~ 0,01 %). La nota ricorda che il farmaco a base di inclisiran (284 mg) soluzione iniettabile in siringa preriempita è indicato in adulti con ipercolesterolemia primaria (eterozigote familiare e non familiare) o dislipidemia mista, in aggiunta alla dieta, in uno schema terapeutico o in monoterapia (in associazione a una statina o una statina con altre terapie ipolipemizzanti, oppure in monoterapia o in associazione ad altre terapie ipolipemizzanti in pazienti intolleranti alle statine o per i quali una statina è controindicata).

Per assicurare un uso ottimale di Leqvio in attesa di individuare soluzioni tecniche in grado di risolvere il problema, i pazienti e operatori sanitari devono sapere prima di iniettare il farmaco che è importante “non rimuovere il cappuccio dell’ago fino a quando si è pronti ad iniettare, poiché in rari casi, a seguito della rimozione del cappuccio molto prima dell’iniezione, il medicinale all’interno dell’ago può seccarsi, causando l’otturazione dell’ago”. Inoltre, “se dopo l’inserimento dell’ago non riesce ad abbassare lo stantuffo, utilizzi una nuova siringa preriempita. Novartis provvederà alla sostituzione delle siringhe di Leqvio interessate”.

Confezione con istruzioni in commercio in Italia
Il farmaco è disponibile nell’UE in due confezioni e per entrambe, è previsto che il medicinale sia somministrato esclusivamente da un operatore sanitario. La confezione con siringa preriempita (senza sistema di protezione dell’ago), che non contiene istruzioni per l’uso, “non è in commercio in Italia”. Mentre la “siringa preriempita con sistema di protezione dell’ago”, che include istruzioni per l’uso dettagliate sulla procedura di iniezione, compresa l’attivazione del meccanismo di sicurezza e l’istruzione di non rimuovere il cappuccio dell’ago finché l’utilizzatore è pronto ad iniettare” è la confezione in commercio in Italia. Novartis introdurrà le istruzioni per l’uso anche per Leqvio siringa preriempita (senza sistema di protezione dell’ago) per fornire in modo consistente questa istruzione importante nel foglio illustrativo di entrambe le confezioni.

https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1804929/LEQVIO_DHPC_IT.pdf  

TAG: AIFA, COLESTEROLO, MEDICINA, FARMACI, FARMACOVIGILANZA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/02/2024

Emanuele Monti, Presidente IX Commissione Sostenibilità Sociale, Casa e Salute della Regione Lombardia entra nel Consiglio di amministrazione dell'Agenzia...

A cura di Redazione Farmacista33

15/02/2024

Il ministro della Salute Orazio Schillaci ha firmato il decreto che nomina Giorgio Palù Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco

A cura di Redazione Farmacista33

12/02/2024

La nota AIFA, a seguito del parere dell’EMA, indica il rischio di PRES e RCVS se si utilizzano medicinali con pseudoefedrina

A cura di Redazione Farmacista33

08/02/2024

La Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera, nella riunione dell'8 febbraio, alla nomina a presidente dell'Agenzia italiana del farmaco, Giorgio Palù, e ha...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Idrata e rinfresca l’occhio

Idrata e rinfresca l’occhio


Uno studio pubblicato su Nature evidenza che una dieta con elevato contenuto di proteine potrebbe aumentare il rischio di aterosclerosi

A cura di Francesca De vecchi - Tecnologa alimentare

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top