Login con

Ema

11 Luglio 2023

Eventi avversi, Ema avvia indagine su semaglutide e liraglutide: a rischio di suicidio e autolesionismo

Il Prac dell’Ema ha avviato un’indagine su semaglutide e liraglutide in seguito a tre casi di pensieri suicidari e di autolesionismo


Eventi avversi, Ema avvia indagine su semaglutide e liraglutide: a rischio di suicidio e autolesionismo

Il Comitato per la sicurezza dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha avviato un’indagine sul farmaco per il diabete Ozempic a base di semaglutide e sul trattamento dimagrante Saxenda a base di liraglutide dopo che l'autorità sanitaria islandese ha segnalato tre casi di pensieri suicidari e di autolesionismo. Il Prac ne ha discusso nel corso del meeting del 3-6 luglio.   L'indagine dell'EMA si concentra sui medicinali che contengono semaglutide o liraglutide Il Prac, riporta l’agenzia Reuters, sta esaminando gli eventi avversi segnalati dall'Agenzia islandese per i medicinali, in cui sono inclusi due casi di pazienti che hanno avuto pensieri suicidi in coloro in terapia con semaglutide e liraglutide, e un caso di autolesionismo in un paziente che assumeva liraglutide.
Novo Nordisk, azienda produttrice, ha affermato in una nota, che la sicurezza del paziente è la massima priorità e ha trattato molto seriamente tutte le segnalazioni di eventi avversi e il monitoraggio sulla sicurezza finora non ha trovato alcuna "associazione causale" tra i pensieri autolesionisti e le terapie. L'indagine dell'EMA si concentra sui medicinali che contengono semaglutide o liraglutide. I pensieri suicidari non sono elencati come effetto collaterale nelle informazioni sul prodotto dell'UE per nessuno dei due farmaci.
Negli Stati Uniti, tuttavia, le istruzioni per la prescrizione di semaglutide raccomandano che i pazienti siano monitorati per pensieri o comportamenti suicidari. Secondo il Dashboard pubblico del sistema di segnalazione degli eventi avversi (Faers) della Food and Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti, dal 2018 ci sono state almeno 60 segnalazioni di ideazione suicidaria da parte di pazienti trattati con semaglutide o dei loro operatori sanitari. Il Faers ha ricevuto almeno 70 segnalazioni di questo tipo dal 2010 da utenti di liraglutide o dai loro operatori sanitari. Le informazioni in questi rapporti non sono state verificate e l'esistenza di un rapporto non è una prova del nesso di causalità, afferma la Fda. 

TAG: FARMACI, SICUREZZA, DIABETE, DIMAGRANTI, EVENTI AVVERSI, SEMAGLUTIDE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

10/05/2024

Sono stati presentati nuovi dati clinici riguardo di una cefalosporina siderofora di ultima generazione, nel trattamento delle infezioni batteriche da patogeni Gram-negativi resistenti

A cura di Redazione Farmacista33

09/05/2024

La vareniclina è risultata più efficace della terapia sostitutiva combinata alla nicotina per smettere di fumare e se un primo tentativo non va a buon fine aumentare la dose favorisce la cessazione...

A cura di Cristoforo Zervos

09/05/2024

La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato la terapia con tirzepatide iniettiva sottocutanea per il controllo del peso negli adulti con obesità o con sovrappeso e almeno una complicanza. Gli...

A cura di Redazione Farmacista33

08/05/2024

In seguito a un parere espresso dall’Aifa è stato modificato il regime di dispensazione dei medicinali a base di Destrometorfano (DXM) in base al dosaggio del principio attivo per singola...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Il compagno ideale per l’apparecchio ortodontico

Il compagno ideale per l’apparecchio ortodontico

A cura di Curaprox

La vareniclina è risultata più efficace della terapia sostitutiva combinata alla nicotina per smettere di fumare e se un primo tentativo non va a buon fine aumentare la dose favorisce la cessazione...

A cura di Cristoforo Zervos

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top