Login con

Salute benessere

28 Luglio 2023

Acne vulgaris, il punto sulle terapie più efficaci. Nuovi dati da una metanalisi

Un nuovo studio, pubblicato in The Annals of Family Medicine, fornisce le prove più complete fino ad oggi sugli interventi farmacologici per l'acne vulgaris, con un’analisi sia della riduzione percentuale che assoluta del numero delle lesioni

di Paolo Levantino - Farmacista clinico


Acne vulgaris, il punto sulle terapie più efficaci. Nuovi dati da una metanalisi

L'acne è una malattia della pelle estremamente comune con una prevalenza globale stimata del 9,4% e un costo annuo di 3 miliardi di dollari negli Stati Uniti. Misurato in base agli anni di vita aggiustati per la disabilità, il carico globale dell'acne è classificato come il secondo più alto tra tutte le malattie cutanee in tutto il mondo.  L'acne si verifica comunemente sul viso e sulla parte superiore del tronco e può essere classificata in lesioni infiammatorie papule, pustole, noduli e cisti) o non infiammatorie (comedoni aperti o chiusi).     

I dati raccolti dalla metanalisi su 65.600 pazienti
Un nuovo studio, pubblicato in The Annals of Family Medicine, fornisce le prove più complete fino ad oggi sugli interventi farmacologici per l'acne vulgaris, con un’analisi sia della riduzione percentuale che assoluta del numero delle lesioni. Per la metanalisi sono stati inclusi studi controllati randomizzati che hanno confrontato l'efficacia delle terapie farmacologiche per l'acne vulgaris in pazienti di qualsiasi età e sesso e con una durata del trattamento >2 settimane.

I database PubMed ed Embase sono stati esaminati dall'inizio fino a febbraio 2022. Nello studio sono stati inclusi 210 articoli, coinvolgendo circa 65.600 pazienti con un’età media di 20 anni. La conta mediana delle lesioni totali, infiammatorie e non infiammatorie era rispettivamente del 72%, del 27% e del 44%.  

Isotretinoina orale, trattamento più efficace per l’acne vulgaris
Il trattamento più efficace è l'isotretinoina orale (differenza media [MD] = 48,41). Dopo tale farmaco, seguono le terapie combinate che sono più efficaci delle monoterapie. La triplice terapia contenente un antibiotico topico, un retinoide topico e perossido di benzoile (BPO) è classificata come la seconda linea di trattamento (MD = 38,1), seguita dalla triplice terapia composta da un antibiotico orale, un retinoide topico e BPO (MD = 34,83).  

Nelle monoterapie, gli antibiotici (orali o topici) e i retinoidi topici hanno un'efficacia comparabile per le lesioni infiammatorie
Tra i retinoidi topici, l'isotretinoina è stata la più efficace (MD = 21,66,), seguita dal tazarotene (MD = 19,29). Tra gli antibiotici, la doxiciclina orale (MD = 16,05, ) e la lymecycline orale (MD = 15,41,) si sono classificate tra le prime, mentre la minociclina topica (MD = 9.28) e azitromicina orale (MD = 13.29,) non hanno dimostrato una superiorità significativa rispetto al placebo. Da notare che, mentre la sola clindamicina topica era meno efficace di altri antibiotici (MD = 12,87), l'aggiunta di perossido di benzile ne aumentava significativamente l'efficacia (MD = 27,29). Tali informazioni possono modificare le strategie di trattamento, riducendo la necessità di un trattamento antibiotico orale nell'acne infiammatoria, riducendo così al minimo il rischio di resistenza agli antibiotici.  

Per le lesioni non infiammatorie vi è una superiorità dei retinoidi in monoterapia

Per quanto riguarda le monoterapie nelle lesioni non infiammatorie, tutti i retinoidi topici si sono classificati meglio di qualsiasi antibiotico orale o topico, che non dovrebbero essere utilizzati come trattamenti autonomi a causa del rischio di antimicrobico resistenza. Il retinoide topico più efficace era il tazarotene (MD = 22,61) seguito dalla tretinoina (MD = 19,22).

https://www.annfammed.org/content/21/4/358

TAG: ANTIBIOTICI, PELLE, ACNE VOLGARE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/07/2024

La Nota 101 istituita dalla determinazione AIFA del 5 ottobre 2023 (n° DG 385/2023) sarebbe dovuta entrare in vigore l’8 luglio scorso ma è stata ulteriormente rinviata al 6 ottobre 2024

A cura di Redazione Farmacista33

10/07/2024

Alcuni antibiotici e altri medicinali possono aumentare la fotosensibilità e il farmacista può sottolineare l’importanza della protezione solare fornendo consulenza ai pazienti anche in merito ai...

A cura di Sabina Mastrangelo

09/07/2024

L'EMA ha raccomandato la revoca dell'autorizzazione per acido obeticolico (Ocaliva), un farmaco per la colangite biliare primitiva, dopo una revisione che ha mostrato che i benefici non superano i...

A cura di Redazione Farmacista33

08/07/2024

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del ministro della Salute che prevede l'inserimento, nella Tabella dei medicinali - sezione B, delle composizioni per somministrazione ad uso...

A cura di Simona Zazzetta

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Rapporto di Sostenibilità di TePe per il 2022

Rapporto di Sostenibilità di TePe per il 2022

A cura di TePe

La Federazione Nazionale Parafarmacie Italiane ha siglato un'importante partnership con Haiku Technologies per il comodato d'uso gratuito di un avanzato sistema di Digital Signage comprensivo di...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top